Con l'olio di cocco preservi il cervello e potenzi la memoria

Con l'olio di cocco preservi il cervello e potenzi la memoria

Estate Primavera

L'olio di cocco è uno dei migliori superfood per il cervello e la memoria.
Quando parliamo di olio di cocco, ci riferiamo all'olio estratto a freddo a casa con un estrattore d'olio e non certamente all'olio che troviamo nell'industria alimentare.
Questo olio è ricavato attraverso processi estrattivi complessi: la polpa essiccata della noce di cocco viene sottoposta a pressatura, idrogenazione, raffinazione, decolorazione o deodorizzazione, tutti processi che comportano la perdita delle numerose virtù benefiche di quest'olio.
Una prova che possiamo fare per identificare la qualità di un olio è vedere la sua consistenza: l'olio deve risultare liquido come quello di sesamo.
Se non accade, potrebbe trattarsi di un prodotto altamente raffinato, povero di vitamine e principi attivi.
Inoltre, deve possedere il noto e caratteristico profumo e sapore della noce di cocco.

Le virtù dell'olio di cocco

In questi ultimi anni si sta assistendo, sempre più, a una rivalutazione di metodi naturali che includono complementi alimentari e in genere anche alimenti nutraceutici, ossia dotati di proprietà benefiche per l'organismo. Tra questi, si parla molto dell'olio extravergine di oliva (EVO), tipico dell'ambiente mediterraneo e del nostro Paese.
Parlando di oli buoni e salutari, spesso però si dimentica che ci sono alternative all'EVO altrettanto valide e sane che meritano di essere prese in considerazione.
L'olio di cocco è una di queste.

Si tratta di un alimento il cui utilizzo è noto da millenni, specie nei paesi asiatici.
Il frutto da cui si estrae - la noce di cocco - cresce infatti nei posti caldi del nostro pianeta e molte delle sue particolari caratteristiche sono rese possibili grazie ad alcuni componenti essenziali che si formano solo in seguito all'esposizione alle alte temperature.
Non solo: poiché la natura sa sempre quello che fa, non deve stupire sapere che tali componenti siano in grado di contrastare gli effetti nocivi di un calore intenso, ragion per cui l'olio di cocco resiste alle alte temperature e si presta anche ad essere usato per cuocere cibi in padella o al forno ed è adattissimo a sostituire burro e margarina per la preparazione di dolci e sformati.

Aiuta a perdere peso

La spiegazione a supporto dell'uso dell'olio di cocco per le diete dimagranti è che contiene il 2,6% in meno di calorie per grammo rispetto agli altri grassi.
Questa differenza di circa 200 kcal per chilo potrà sembrare minima, ma può diventare significativa nel tempo.
In uno studio pubblicato nel numero di marzo 2008 dell' «American Journal of Clinica! Nutrition», i ricercatori hanno fatto adottare a 49 uomini e donne in sovrappeso una dieta ipocalorica, in cui era compresa una dose giornaliera di olio d'oliva o di olio di cocco. Entrambi i gruppi hanno perso peso, ma il dimagrimento è stato più significativo nel gruppo che assumeva olio di cocco¹.
Il gruppo che consumava olio di cocco ha perso 3,5 kg, mentre il gruppo dell'olio d'oliva solo 1,5.
Questi risultati coincidono con altri studi che dimostrano una riduzione di peso e grasso corporeo in persone in sovrappeso che hanno consumato olio di cocco come parte di una dieta equilibrata.
Molti dei partecipanti agli studi hanno riportato di sentirsi più sazi e più carichi di energia dopo l'assunzione di olio di cocco, cosa che può facilitare la perdita di peso.

Potente antibatterico e anticarie

L'olio di cocco supporta il sistema immunitario.
Circa il 49% degli acidi grassi che lo compongono sono costituiti da acido laurico.
L'acido laurico è riconosciuto per le sue proprietà antimicrobiche e una volta ingerito, si trasforma in monolaurina, un composto antivirale e antibatterico che entra nelle membrane dei batteri e di altri microbi come funghi, protozoi e perfino virus, destabilizzando tali membrane e uccide i microrganismi.
Usato quotidianamente come collutorio (attraverso l'oil pulling ), l’olio di cocco rende i denti più bianchi, migliora l’alito e riduce l’infiammazione (gengiviti, carie). 
Uno studio irlandese del 2012 ha studiato l’effetto dell’olio di cocco sulla carie² e ha concluso che “l’olio di cocco digerito è in grado di attaccare i batteri responsabili della carie. Secondo gli scienziati “è un antibiotico naturale che dovrebbe essere usato quotidianamente per la cura dei denti”.
Inoltre, le ultime ricerche indicano che l'acido lourico inibisce la crescita dell' Helicobacter pylori ( che causa la gastrite cronica), accelera il metabolismo dopo i pasti e può promuovere il calo di peso³.

Preserva la salute del cuore e riduce la pressione

Tra le tanto decantate virtù dell'olio di cocco, non possiamo evitare di citare i suoi effetti positivi nei confronti dell'apparato cardiovascolare.
Il suo effetto, come ben sappiamo, è dovuto alla presenza dei acidi grassi saturi a catena media.
Sarà forse per questo motivo che nello Sri Lanka - paese che detiene il primato in quanto a consumo di olio di cocco - i suoi abitanti sono considerati tra quelli con il rischio più basso di malattie di cuore.
Ma non è l'unico paese a godere di tale "fortuna".
Gli abitanti dell'isola di Kitava, in Nuova Guinea e nella Nuova Zelanda, registrano anch'essi un consumo di olio di cocco rappresentato dal 50% delle calorie giornaliere.
La loro salute in fatto di malattie cardiache pare abbia una risposta ben precisa, che ci viene fornita dagli scienziati del Nurul Iman, Dipartimento di Farmacologia della Facoltà di Medicina dell'Università Kebangsaan (Malesia)⁴
Secondo quanto emerge dalle loro ricerche, infatti, l'olio di cocco sarebbe in grado di ridurre la pressione arteriosa.

Previene l'Alzheimer e le malattie neurogenerative

In relazione al morbo di Alzheimer e le patologie neurogenerative, l'olio di cocco ha attirato l'attenzione degli scienziati negli ultimi anni.
Pioniere delle ricerche in tal senso è la dottoressa Mary Newport, la quale, nel 2009 ha incominciato a cercare un trattamento naturale dopo che al marito, 51enne, era stata diagnosticata una forma d'Alzheimer precoce.
La dottoressa Newport ha deciso di sperimentare l'efficacia dell'olio di cocco sul marito affetto, che ormai non era più in grado di svolgere molte delle normali funzioni mnemoniche e delle basilari faccende quotidiane.
Durante l'esperimento ha somministrato al marito da quattro a otto cucchiai al giorno di olio di cocco spremuto a freddo.
I risultati positivi che ha ottenuto non erano soltanto osservabili dalle persone che le erano accanto, ma anche dimostrabili da una risonanza magnetica. Secondo quanto riportato dalla dottoressa, il marito sarebbe migliorato di molto anche a livello di deambulazione, gettando così le basi di una terapia esente da effetti collaterali.
Oggi molte altre ricerche hanno dimostrato che l'olio di cocco biologico spremuto a freddo riduce il rischio di morbo di Alzheimer e rallenta la malattia⁵.
Ci sono molte teorie dietro all'azione dell'olio di cocco come rimedio per l'Alzheimer ma sappiamo che:
1.  I pazienti malati di Alzheimer hanno una carenza di energia cerebrale e l'olio di cocco ha mostrato di agire come fonte di energia alternativa offrendo energia sufficiente al cervello.
Una sufficiente quantità di energia aiuta le funzionalità delle cellule nervose per quanto riguarda la memoria e le capacità cognitive.
2.    L'olio di cocco aumenta l'uso del corpo dell'insulina e riduce quindi il livello di glucosio nel sangue.
Gli studiosi pensano che l'insulina e il diabete abbiano un legame diretto con la demenza e il morbo di Alzheimer. Prevenire il diabete quindi potrebbe essere un modo molto efficace per prevenire il morbo di Alzheimer.

Gli innumerevoli utilizzi dell'olio di cocco

Fra i possibili usi cosmetici dell'olio di cocco appena estratto possiamo citare:

  • Per struccarsi: passare un batuffolo di cotone inumidito con olio di cocco.
  • Detergente per il viso: massaggiare il viso e il collo con un cucchiaio di olio di cocco. Lavare con un panno umido e asciugare.
  • Togliere le macchie dal corpo: mescolare in parti uguali olio di cocco e zucchero di canna biologico in un barattolo di vetro. Utilizzare la crema sulla pelle asciutta prima della doccia o del bagno.
  • Togliere le macchie dal viso: al posto dello zucchero, mescolare l'olio di cocco con bicarbonato di sodio o farina d'avena con un pizzico di cannella per esfogliare delicatamente il viso.
  • Lozione per la rasatura: applicare uno strato sottile di olio di cocco sulla zona da rasare e sbarbarsi come al solito. L'acido laurico dell'olio di cocco servirà anche come antisettico per eventuali tagli causati dalla rasatura.
  • Idratante del viso e del corpo: si può usare sia da solo, o addizionato con l'olio essenziale preferito. (utilizzare un olio essenziale di alta qualità sicuro per l'applicazione topica). Si può anche montare l'olio di cocco con un miscelatore elettrico per produrre una crema idratante soffice, morbida e spalmabile anche a temperature più basse.
  • Antirughe: applicato sulla pelle, l'olio di cocco aiuta a ridurre la comparsa di rughe, contribuendo a mantenere i tessuti connettivi forti ed elastici e agisce come esfoliante per lo strato esterno di cellule morte della pelle rendendo la pelle più liscia.
  • Crema sotto gli occhi: applicare uno strato sottile di olio di cocco intorno agli occhi per ammorbidire le rughe, contrastare l'assottigliamento e il rilassamento cutaneo.
  • Deodorante: applicare una piccola quantità di olio di cocco direttamente sulle ascelle può aiutare a tenere a bada gli odori grazie alle sue proprietà antibatteriche. Se si preferisce, è possibile aggiungere una piccola quantità di bicarbonato di sodio, o fare un deodorante preparato in casa utilizzando olio di cocco, bicarbonato di sodio e polvere di radice di arrowroot (fecola di maranta).
  • Sapone: l'olio di cocco è uno degli ingredienti base in molte ricette per il sapone fatto in casa
  • Balsamo per le labbra: applicando una piccola quantità di olio di cocco sulle labbra. Si può creare il proprio balsamo per le labbra con olio di cocco come uno degli ingredienti di base. Per lo scopo esistono diverse ricette.
  • Dentifricio: mescolato con bicarbonato di sodio, l'olio di cocco può sostituire il normale dentifricio. Il bicarbonato di sodio deterge delicatamente mentre l'azione antibatterica dell'olio di cocco può aiutare a mantenere i batteri nocivi sotto controllo.
  • Repellente per insetti: applicando una miscela di olio di cocco con oli essenziali di alta qualità si possono mantenere gli insetti a bada. Scelte efficaci includono: menta piperita, melissa, rosmarino, olio di tea tree, neem, citronella (Java Citronella), geraniolo, olio di erba gatto (secondo uno studio, l'olio erba gatto è 10 volte più efficace del DEET).
  • Trattamento dei capelli: può essere usato come un condizionatore pre-shampoo. Basta massaggiare l'olio di cocco sui capelli asciutti e lasciarlo agire per circa un'ora o più a lungo. Si potrebbe anche lasciarlo durante l'intera notte. Basta indossare una cuffia per la doccia per proteggere il cuscino. Poi, lavare i capelli come al solito. Se applicato in questo modo, l'olio di cocco evita il danneggiamento e la rottura dei capelli. Utile per trattare i tipi di capelli porosi trattati chimicamente, così come per coloro che soffrono di qualsiasi tipo di problemi al cuoio capelluto, compresa la forfora.
  • Igiene orale: può essere impiegato, miscelato con bicarbonato come dentifricio o secondo la medicina Ayurvedica, per eseguire l'oil pulling. Un efficace sistema di igiene orale antiplacca che prevede un lungo risciacquo orale come per un colluttorio

Come estrarlo al livello casalingo mantenendone le proprietà

Il metodo migliore per estrarre l'olio di cocco è avvalersi di un frantoio domestico, capace di estrarre l'olio a freddo, ovvero ad una temperatura che non superi mai i 37°C.
In questo modo, l'olio estratto mantiene un aroma genuino e tutti i suoi nutrienti, come le vitamine, gli enzimi e i sali minerali.
Infatti l'olio estratto a freddo apporta sempre un numero maggiore di nutrienti e una grande quantità di enzimi rispetto a quello ricavato dalla grande industria alimentare, dove il seme è trattato con presse o con solventi.
Estraggo, dopo anni di ricerca ha progettato un pratico frantoio per semi oleosi e frutta secca, grazie al quale si può estrarre in pochi istanti dell'olio di cocco non ossidato carico di vita.
L'aspetto fantastico del frantoio, disponibile nelle due versioni Frantoil e LifeEnergy OIL (unica al mondo per la presenza della Gold Disc Technology), è che è autopulente, quindi non serve pulirlo!
Per estrarre l'olio basta versare la granella di cocco (noce di cocco essiccata e in polvere), all'interno dell'apposita tramoggia, accedere il dispositivo e far andare l'estrazione.
Al termine la macchina si fermerà e l'olio, separato dalla croccante fibra, sarà pronto per essere usato!
Il tutto con una resa altissima: pensa che con 100 grammi di granella si ottengono più di 60 ml di olio, una resa del 60%.

¹ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19437058/
² https://www.sciencedaily.com/releases/2012/09/120902222459.htm
³ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6764319/
⁴ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23861707/
⁵ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30056419/

Aggiungi un commento

Per commentare

Cerca nel blog

vedi tutti gli articoli
Filtra

Categorie del blog

Primavera  (10)
Estate  (4)
Autunno  (2)
Inverno  (2)
Estraggo  (13)
Tiscaldo  (1)
Estrattori  (3)
Differenze  (1)
Estrattore  (9)
Succo Vivo  (1)
Succo e Salute  (4)
Ricette  (18)
Frutti di Bosco  (1)
Daikon  (1)
Essicco  (2)
Frantoil  (8)
Elettromagnetismo  (1)
5G  (1)
Inquinamento elettromagnetico  (1)
Dirty electricity  (1)
LifeEnergy Air  (5)
Come difenderci dall'inquinamento  (1)
Colesterolo  (4)
Zisha  (1)
Vitamine  (1)
Germogli di primavera  (1)
Ricette pentole zisha  (1)
Ricette estrattore  (8)
Ricette Tajine  (1)
Inquinamento  (1)
Igeress  (1)
Estratti  (20)
LifeEnergy PRO  (3)
Germoglio  (1)
Germogli  (2)
Frutta  (1)
Essicatore  (1)
Estraggo PRO  (4)
Essiccatore  (2)
Energie vitali  (1)
Melograno  (1)
Oli vegetali  (2)
LifeEnergy Water  (7)
Ionizzatore d'acqua  (4)
Greenchallenge  (3)
Life Energy PRO  (1)
Barbabietola  (1)
Estrattore di succo  (2)
Germogliatore  (2)
Life Energy Water  (1)
Glicemia  (1)
Ossa  (3)
Ipertensione  (1)
LifeEnergy AIR  (1)
Vitamina A  (1)
Estratti verdi  (1)
Dimagrire in salute  (4)
Tag  (1)
Sgranatore di melograno  (1)
Ceramica Zisha  (1)
Disinfettare frutta e verdura  (1)
Ananas  (1)
Vitamina K  (1)
LifeEnergy Oil  (1)
Olio di cocco  (1)
Succhi verdi  (2)
Fiori  (1)
Cosa coltivare per fare estratti  (1)
Estratti di fiori  (1)
Tajine  (1)
Ceramica zisha  (1)
Succo verde  (2)
LifeEnergyOIL  (2)
Olio in casa  (4)
Guava  (1)
Estratti energizzati  (1)
Ricette con l'estrattore di succo  (2)
Curcuma  (1)
Come usare l'estrattore: dal taglio della frutta al lavaggio  (1)
Ricette con i dispositivi Siqur Salute  (1)
Tutto sull'estrattore di olio e sui semi oleosi  (1)