Soffri di pressione alta e vorresti regoralizzarla senza l’utilizzo di medicinali?
Sei alla ricerca di un modo naturale per non soffrire di malattie cardiovascolari o di diabete?
Vorresti trovare un modo affidabile e sicuro per ridurre lo stress e il peso?
Allora questo articolo è quello che fa per te.
Continua a leggere e ti spiegheremo perché gli estratti di frutta e verdura possono costituire un’arma importante contro l’ipertensione e le patologie da essa provocate.

Cuore e colesterolo

Come abbassare la pressione in modo naturale e senza farmaci: gli estratti di frutta e verdura


Iniziamo con il sottolineare come la pressione alta o ipertensione sia una condizione facilmente prevenibile e curabile.
L’importante è agire sin da subito per abbassarla in breve tempo.
Seguendo alcune semplici regole potrai infatti abbassarla senza incorrere nei potenziali effetti collaterali tipici dei farmaci da prescrizione.

Prima di spiegarti quali sono queste regole dobbiamo porci una semplice domanda: “Che cos’è l’ipertensione e perche si verifica?”
L’ipertensione arteriosa non è una malattia ma è un fattore di rischio, ovvero una condizione che aumenta le probabilità che si verifichino malattie cardiovascolari.
Tutto infatti è collegato con il cuore.
Questo speciale organo ha il compito di fornire sangue a tutti gli altri tessuti del tuo corpo, nonché agli altri organi.
Ad ogni battito, esso immette il sangue nei principali vasi sanguigni del sistema circolatorio.
La pressione sanguigna è la forza, o l’energia, che fa scorrere il sangue attraverso il nostro corpo.      
Questa è una forza importante perché senza di essa l’ossigeno e tutte le altre preziose sostanze nutritive non entrerebbero nella nostra circolazione e non potrebbero nutrire i nostri tessuti e i nostri organi.      
Non solo, la pressione sanguigna fornisce al nostro organismo globuli bianchi, anticorpi e ormoni (come per esempio l'insulina).      
Altrettanto importante è il fatto che l’immissione di sangue fresco assorbe i rifiuti metabolici tossici, inclusa l'anidride carbonica che espiriamo ad ogni respiro e le tossine che rimuoviamo attraverso il fegato e i reni.    

Da cosa è causata l‘ipertensione?  


Cibo, medicine, stile di vita, età e genetica possono causare pressione alta.
Dei fattori comuni che possono portare all'ipertensione sono:       

 

  • Una dieta ricca di sale, grassi e/o colesterolo.  
  • Malattie croniche come problemi renali e ormonali, diabete e colesterolo alto.  
  • Vissuti familiari, specialmente se i genitori o altri parenti stretti hanno la pressione alta.  
  • Mancanza di attività fisica.  
  • Età (più si è anziani, più è probabile che si abbia la pressione alta).  
  • Sovrappeso e obesità.  
  • Alcuni contraccettivi.  
  • Stress.  
  • Tabacco e alcol.

Misurazione pressione


Come si può abbassare in modo naturale la pressione?

 

Oltre a limitare il sale, i dolci e l’alcool al fine di regolare i valori della pressione è indispensabile adottare una dieta a basso contenuto di sodio e ricca di alimenti contenenti potassio, calcio e magnesio.

Tra questi troviamo: ananasarancia, barbabietola, carota, cavolo nero, cetrioli, ciliegie, kiwi, finocchio, mele, melograno, menta, sedano, spinaci, tarassaco, zenzero e zucchine.
Tutte cibarie fortemente consigliate dai nutrizionisti, i quali ne consigliano l’assunzione di almeno 3-5 porzioni al giorno e mai in concomitanza con carboidrati e amidi (altrimenti si rallenta la digestione e si crea fermentazione che spesso causa anche gonfiore addominale).
Ora, assumere cosi tante porzioni di frutta e verdura al giorno non è sempre possibile, soprattutto nel lungo periodo.
Per nostra fortuna però il potere dei cibi può essere sfruttato anche attraverso un’altra modalità: preparando dei gustosi estratti di frutta e verdura fresca in cui unire più ingredienti finalizzati al raggiungimento di un particolare obiettivo.
Ecco quindi che un buon estratto fresco ci può permettere di assimilare le giuste porzioni di frutta e verdura e, oltre ad essere molto nutriente, costituisce un ottimo spuntino di metà mattina o metà pomeriggio, da assumere lontano dai pasti.
Inoltre non contenendo fibre solubili, non dà senso di pesantezza e quindi ci permette di assumerne quantità maggiori durante la giornata, permettendo così di arrivare anche alle 3-5 razioni consigliate.
Altra cosa da non sottovalutare, anzi da mettere assolutamente tra le più importanti, è che il nostro corpo impiega appena mezz’ora per assimilare tutte le sostanze benefiche di un estratto.
Questo evita l’impiego di tempi lunghi e dispendio di energie che la digestione del frutto intero, completo di fibre, richiede.
Un classico esempio è il sedano nel deserto.
Immaginate di essere nel deserto del Sahara.
Se mangiassimo un sedano intero per rifornirci di sodio ed affrontare il gran caldo, il nostro corpo impiegherebbe circa un’ora per renderlo disponibile e i suoi effetti sarebbero distribuiti in questo lasso di tempo ( di fatto non li sentiremmo perchè preda del caldo torrido).
Il succo di sedano invece, viene assimilato in pochi minuti e quindi il sodio è immediatamente disponibile per darci benefici contro la calura.


Ecco 5 estratti anti-ipertensione.


Come detto in precedenza esistono numerosi alimenti in grado di abbassare la pressione, adatti anche per diabetici.
Ananas,  arancia, barbabietola, carota, cavolo nero, cetrioli, ciliegie, kiwi, finocchio, mele, melograno, menta, sedano, spinaci, tarassaco, zenzero e zucchine.

Combinare questi ingredienti può sembrare a prima vista ostico ma in realtà ti possiamo assicurare che è un gioco da ragazzi.
Ti basta soltanto avere un estrattore di succo ad imboccatura larga e dotato di un motore ad induzione come Estraggo PRO.
In questo modo potrai inserire la frutta e la verdura anche intera (ad eccezione dell’ananas che va pelato, delle ciliegie che vanno snocciolate, del melograno che va sgranato e del finocchio e del sedano che vanno tagliati longitudinalmente a pezzi piccoli) e anche con la buccia!

Se vuoi conoscere con precisione come inserire la frutta nell’estrattore clicca qui.


Adesso che sai come preparare la frutta e la verdura non ti resta che combinarle.
Il consiglio è quello di unire un alimento dolce come l’ananas, la carota, le ciliegie o il melograno ad alimenti dal gusto più neutrale quali il cavolo nero, gli spinaci, kiwi, mele, barbabietola, zucchine e cetrioli in modo da bilanciarne i sapori e renderli più delicati.
Inoltre puoi aggiungere alcuni cubetti di zenzero, menta o tarassaco per realizzare conbinazioni dai sapori unici.
Sta a te sperimentare e creare nuove combinazioni.
Il bello dell’estrazione è che non si sbaglia mai: qualsiasi combinazione fornirà al tuo corpo un concentrato di nutrienti ed enzimi immediatamente assibilabili.

Alimenti pressione

Per te subito 5 ricette che contribuiranno ad abbassare la tua pressione:


N.B: Abbiamo preparato questi estratti utilizzando Estraggo PRO, per cui i consigli sono relativi alla preparazione con questo apparecchio.
In alternativa si possono usare anche Estraggo LIGHT o Life Energy PRO.

L'utilizzo di altri modelli di estrattori potrebbe causare il blocco/ rottura della macchina.

1) Estratto di mele, uva rossa e melograno

Ingredienti:

◾2 mele (consigliate stark o royal gala)
250 grammi di uva rossa 
1 melograno 
1 cubetto di zenzero (facoltativo)


Procedimento:


Innanzitutto il melograno va sbucciato e poi sgranato poiché la buccia è troppo dura per l’estrattore e lo danneggerebbe sicuramente.
Puoi usare il nostro pratico sgranatore automatico: ti basta tagliare a metà il melograno, inserirlo all’interno e battere ed in pochi secondi avrai degli arilli perfettamente sgranati.
Non ci credi? Guarda questo video!



L’uva si può inserire ad acini interi, poiché i semi non costituiscono alcun rischio per l’apparecchio.

Come anche la mela può essere inserita sia con la buccia che con il torsolo.
Infine lo zenzero, a causa del sapore intensamente piccante, deve essere utilizzato in piccolissime dosi, ed eventualmente andrebbe evitato se vogliamo far bere questo succo di frutta ai bambini.
Detto questo inserisci gli ingredienti nell'Estraggo PRO in questo ordine:
Metà mela, arilli del melograno, uva, metà mela ed eventualmente il cubetto di zenzero.


2)Estratto di carote, cetrioli, kiwi, sedano e limone

Ingredienti:

◾2 carote
◾2 cetrioli medi
◾2 kiwi
◾1 manciata di sedano (foglie e gambi)
◾1/2 limone

Procedimento:

Per la preparazione di questo estratto occorre soltanto tagliare il sedano a tondini e non per il lungo, in quanto i filamenti del gambo, se non tagliati, tendono ad attorcigliarsi alla coclea dell’estrattore fino a bloccarla.
I Kiwi possono essere inseriti con la buccia, previo accurato lavaggio che elimini la peluria mentre è consigliabile rimuovere la buccia del limone la quale tende a far diventare rancido il sapore dell’estratto.

Inserisci gli ingredienti nell’Estraggo PRO in questo ordine:  una carota intera, un cetriolo, un kiwi, una carota intera, una manciata di sedano, un kiwi e ½ limone.

 

3) Estratto di cavolo nero, kiwi, spinaci e arancia


Ingredienti:

◾20 gr. di cavolo nero
◾50 gr. di spinaci
◾Un’arancia
◾1 kiwi

Procediemento:

La preparazione di questo estratto anti-ipertensione non necessita di particolari accorgimenti.
Per una questione di aromi è consigliato rimuovere la buccia dell’arancia e del kiwi ed inserire gli ingredienti a rotazione tenendo sempre il chiuso il tappo salvagoccia (dosatore).
La presenza di una coclea borchiata nell’Estraggo PRO vi permetterà di inserire intere anche le verdure a foglia come gli spinaci e il cavolo nero senza alcun rischio.

estratti

4)Estratto di carota, barbabietola, cetriolo, sedano e tarassaco


Ingredienti:

◾1 barbabietola o rapa rossa media
◾2 cetrioli
◾1 carota
◾1 manciata di sedano (foglie e gambi)
◾20 gr di tarassaco


Procedimento:

Questo estratto è consigliato se hai appena effettuato un’intensa attività fisica e hai sudato molto.
Grazie ad esso reintegrerai i sali minerali persi regolando nel contempo la pressione.
Per la corretta preparazione di questo succo, ci sono pochi consigli da seguire.
Inanzitutto taglia il sedano a tondini e non per lungo e dividi la barbabietola in quattro.
Procedi poi ad inserire gli ingredienti nell’Estraggo PRO nel seguente ordine:
Due cubetti di barbabietola, un cetriolo, una manciata di rondelle di sedano, una carota, due cubetti di barbabietola, un cetriolo e il tarassaco.


5) Estratto di mela, ananas, arancia e menta

Ingredienti:

◾Una mela
◾300 gr. di ananas
◾2 arance
◾4 foglioline di menta fresca

 

Procedimento:

Fresco, rinfrescante e dissetante, cosa volere di più da un buon estratto fresco? 
Sicuramente è uno dei succhi da consigliare sempre quando si ha voglia di sapori freschi ed originali. 
Il suo sapore dolce che piacerà molto anche ai bambini, reso più fresco dalle note agrumate dell’arancia e dal potere rinfrescante della menta.  
Per preparare questo rimuovi la scorza dell’ananas e taglialo dall’alto verso il basso in più spicchi.
In questo modo andrai ad agevolare l’estrazione della parte centrale dell’ananas, che è anche la più fibrosa.
Il consiglio, soprattutto in caso di somministrazione ai bambini è quello di rimuovere la buccia dell’arancia.
Rischieresti che l’estratto diventi troppo amaro.
Inserisci gli ingredienti nell'Estraggo PRO partendo dall'ananas e terminando con la menta, il resto è a tua fantasia!

Adesso tocca a te!

Ora che hai visto quali sono gli alimenti che ti possono aiutare ad abbassare la pressione puoi combinarli e sbizzarirti nel realizzare fantastici estratti.
Ti ricordiamo che gli estratti sono alleati preziosi se usati ad integrazione di una dieta corretta e di una regolare atticità fisica.
Per qualsiasi problema di salute consulta il tuo medico di base o rivolgiti ad un nutrizionista.
Adesso tocca a te: prendi il tuo estrattore e realizza la tua ricetta.
Scrivicela commentando qui sotto, in questo modo potremmo darti dei consigli e perché no, pubblicarla in un altro articolo!
Ricordati di condividere questo articolo con le tue amiche su Facebook e di seguirci per restare sempre al passo con il mondo dell’estrazione.