L'Essiccazione dei Funghi: Un Metodo Antico per Conservare il Gusto della Natura

L'Essiccazione dei Funghi: Un Metodo Antico per Conservare il Gusto della Natura

Autunno Essiccatore Essicco

La pratica di essiccare gli alimenti è stata utilizzata per secoli come un efficace metodo di conservazione.
Questo processo ha dimostrato di essere particolarmente utile per i funghi, poiché li rende più durevoli e concentrati, preservando allo stesso tempo il loro sapore e le proprietà nutritive.
L'utilizzo di un essiccatore alimentare per essiccare i funghi è una scelta popolare tra gli amanti della cucina e gli appassionati di conservazione alimentare, e ci sono molte ragioni convincenti per farlo.
In questo articolo, esploreremo alcune delle motivazioni dietro l'essiccazione dei funghi e i benefici che ne derivano.

Le incredibili proprietà dei funghi

ll mese di Ottobre è considerato il mese dei funghi per eccellenza.
I funghi hanno un buon contenuto di fibre alimentari in particolare pectine.
Queste conferiscono sazietà perché rallentano lo svuotamento gastrico, facilitano l’eliminazione degli acidi biliari e ridicono la produzione del colesterolo.
I funghi vantano inoltre contengono tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro corpo.
Infine contengono buone quantità di selenio, calcio, manganese, fosforo e ferro e le vitamine B12 e D che solitamente sono assenti nei vegetali.
I funghi hanno la peculiarità di contenere molti componenti antibatterici, antivirali e antinfiammatori.
La natura ci regala questi preziosi alimenti proprio nel cambio di stagione quando abbiamo bisogno di rafforzarci.
Nulla è per caso!

I Benefici dell'Essiccazione dei Funghi

L'essiccazione dei funghi offre numerosi vantaggi:

  1. 1. Prolungamento della conservazione: L'essiccazione rimuove l'umidità, che è un ambiente ideale per la crescita di muffe e batteri, estendendo notevolmente la durata di conservazione dei funghi (oltre un anno).

  2. 2. Concentrazione del sapore: Rimuovendo l'acqua, i sapori naturali dei funghi si concentrano, creando un sapore più intenso che può arricchire molti piatti.

  3. 3. Versatilità in cucina: I funghi essiccati possono essere utilizzati in un'ampia varietà di preparazioni, da zuppe e stufati a sughi, risotti e insalate, offrendo un tocco di bosco in qualsiasi momento dell'anno.
    Usando un mixer o un frullatore è inoltre possibile ottenere la polvere di funghi: una polvere concentrata da usare come insaporitore nei sughi, salse, zuppe e risotti.

  4. 4. Riduzione degli sprechi: L'essiccazione permette di utilizzare i funghi gradualmente, riducendo gli sprechi alimentari.

  5. 5. Conservazione delle proprietà nutritive: Molte delle proprietà nutritive dei funghi sono conservate nell'essiccazione, rendendo i funghi secchi una fonte di fibre, proteine, vitamine e minerali.

Nel corso dei secoli, l'essiccazione dei funghi è diventata una tecnica culinaria ampiamente utilizzata per conservare il sapore e l'aroma dei boschi in un formato che può essere gustato in qualsiasi stagione.
Questo processo offre una soluzione pratica per preservare i funghi, permettendo loro di essere utilizzati in una varietà di piatti durante tutto l'anno.
Il metodo più tradizionale è l'essiccazione al sole all'aria aperta.
Si tratta di un processo che ha origini antiche ma che richiede diverse ore al fine di poter essere correttamente applicato(meteo permettendo), con il conseguente rischio di sviluppare muffe o di contaminare i funghi da batteri lasciati da insetti.
Il metodo più sicuro e affidabile rimane sempre e comunque l'uso di un essiccatore alimentare.

Ne esistono svariati modelli ma è fondamentale assicurarsi che l'essiccatore:
1) sia di facile utilizzo, con un pulsante che permetta di impostare rapidamente tempo e temperatura;
2) che consumi poco una volta raggiunta la temperatura impostata;
3) che utilizzi un flusso d'aria verticale (ideale per essiccare omogeneamente gli ingredienti senza creare sbalzi di temperature);
4) che sia composto interamente da plastiche atossiche BPA free (esenti da BISFENOLO A, sostanza notoriamente cancerogena);
5) che abbia un filtro interno per l'aria, fondamentale per catturare polveri e insetti.

L'essiccazione dei funghi offre numerosi vantaggi:

  1. 1. Prolungamento della conservazione: L'essiccazione rimuove l'umidità, che è un ambiente ideale per la crescita di muffe e batteri, estendendo notevolmente la durata di conservazione dei funghi (oltre un anno).

  2. 2. Concentrazione del sapore: Rimuovendo l'acqua, i sapori naturali dei funghi si concentrano, creando un sapore più intenso che può arricchire molti piatti.

  3. 3. Versatilità in cucina: I funghi essiccati possono essere utilizzati in un'ampia varietà di preparazioni, da zuppe e stufati a sughi, risotti e insalate, offrendo un tocco di bosco in qualsiasi momento dell'anno.
    Usando un mixer o un frullatore è inoltre possibile ottenere la polvere di funghi: una polvere concentrata da usare come insaporitore nei sughi, salse, zuppe e risotti.

  4. 4. Riduzione degli sprechi: L'essiccazione permette di utilizzare i funghi gradualmente, riducendo gli sprechi alimentari.

  5. 5. Conservazione delle proprietà nutritive: Molte delle proprietà nutritive dei funghi sono conservate nell'essiccazione, rendendo i funghi secchi una fonte di fibre, proteine, vitamine e minerali.

Funghi Essiccati e Vitamina D: il tuo integratore naturale durante l'anno

Il deficit della vitamina D, come dimostrano evidenze scientifiche, risulta nel 50% della popolazione mondiale, soprattutto tra i paesi nordici e tra quelle persone con ridotta esposizione alla luce solare.
Assicurarsi ogni giorno di assumere abbastanza Vitamina D è di fondamentale importanza.
Questa vitamina, oltre a svolgere un ruolo cruciale nella mineralizzazione ossea (prevenendo l'osteoporosi), svolge un ruolo fondamentale nel controllo dell’infiammazione e del sistema immunitario.
La sua carenza è associata anche a diversi tipi di malattie, dal diabete all’infarto, dall'Alzheimer all’asma o alla sclerosi multipla.
Il metodo più immediato per irradiare il nostro corpo di vitamina D rimane sempre l'esposizione solare (20-30 minuti al giorno).
Tuttavia anche l'alimentazione è importante.
Quando si parla di alimenti ricchi di vitamina D
ci balzano alla mente gli alimenti animali come il salmone, il tonno, e il fegato bovino.
Tuttavia in pochi sanno che anche i funghi possono diventare una straordinaria fonte di vitamina D.
Abbiamo scritto possono perchè di loro i funghi non ne sono molto ricchi: ne contengono circa 30 UI (
unità internazionali), cifra molto distante dalle 600 UI raccomandate quotidianamente.
Quindi com'è possibile che i funghi siano unafonte straordinaria di vitamina D?
La risposta è incredibilmente semplice: basta esporli al sole.
Proprio come noi ci arricchiamo di vitamina D quando veniamo baciati dalla luce solare, anche i funghi subiscono il medesimo trattamento.

In uno studio condotto dall'università di Sidney e pubblicato nel 2013 sulla rivista Nutrition & Food Science, è stato valutato l'aumento dei livelli di vitamina D-2 in 70 grammi di convenzionali funghi Champignon da supermercato in seguito all'esposizione della luce solare a tempistiche diverse e in condizioni meteo e stagionali differenti.
Prima dell'esposizione tutti i funghi contenevano meno di 30 Unità Internazionali (UI) di Vitamina D-2, quantità quasi insignificante!!
Ma, a prescindere dalla stagione, un'esposizione di 15 minuti, con un cielo parzialmente nuvoloso, ha prodotto un aumento medio di questa vitamina di 420 UI; mentre un'esposizione di 30 minuti alle stesse condizioni, un aumento dello stesso composto fino a 1142 UI, una quantità di Vitamina D di gran lunga superiore a quella raccomandata giornalmente (600 UI) e superiore anche a quella contenuta in alimenti animali come alici in Scatola (570-600 UI per 100 grammi), sgombro (360-460 UI per 100 grammi) e salmone pescato (circa 900-950 UI per 100 grammi).

Essiccare i funghi con un essiccatore conserva la vitamina D?

La vitamina D è tra le vitamine più resistenti alle temperature, basti pensare che resiste fino a 125°C.
Esporre i funghi per 30 minuti al sole prima ed essiccarli a 45° per 14 ore poi, consente di preservare sia questa vitamina che le altre.
Sigillando i funghi essiccati in barattoli ermetici è cosi possibile realizzare degli integratori naturali di vitamina D, da usare come insaporitori per dare gusto  e profumo anche al piatto meno riuscito. Puoi usarli, per esempio, per preparare un gustoso farro al ragù di funghi o una squisita vellutata ai funghi secchi.
Con Essicco porterai il sole nella tua tavola!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e ricevi in anteprima gli articoli del blog e le novità del mondo Estraggo

Ho letto e accetto la Privacy Policy

Aggiungi un commento

Per commentare

Cerca nel blog

vedi tutti gli articoli
Filtra

Categorie del blog

Primavera  (26)
Estate  (16)
Autunno  (13)
Inverno  (16)
Estraggo  (12)
Tiscaldo  (1)
Estrattori  (4)
Differenze  (1)
Estrattore  (9)
Succo Vivo  (1)
Succo e Salute  (4)
Ricette  (17)
Frutti di Bosco  (1)
Daikon  (1)
Essicco  (3)
Frantoil  (9)
Estratti di frutta e verdura  (2)
Elettromagnetismo  (1)
5G  (1)
Inquinamento elettromagnetico  (1)
Dirty electricity  (1)
LifeEnergy Air  (5)
Inquinamento indoor  (1)
Come difenderci dall'inquinamento  (2)
Colesterolo  (4)
Zisha  (1)
Vitamine  (1)
Integratori  (1)
Ricette germogli  (1)
Germogli di primavera  (1)
Ricette pentole zisha  (1)
Ricette estrattore  (9)
Ricette Tajine  (1)
Inquinamento  (1)
Igeress  (1)
Estratti  (21)
LifeEnergy PRO  (3)
Germoglio  (1)
Germogli  (2)
Frutta  (1)
Essicatore  (1)
Estraggo PRO  (4)
Essiccatore  (3)
Energie vitali  (1)
Melograno  (1)
Oli vegetali  (3)
LifeEnergy Water  (6)
Ionizzatore d'acqua  (6)
Proprietà dei semi oleosi  (1)
Greenchallenge  (3)
Life Energy PRO  (1)
Barbabietola  (1)
Estrattore di succo  (6)
Germogliatore  (2)
Life Energy Water  (4)
Glicemia  (2)
Ossa  (3)
Ipertensione  (2)
LifeEnergy AIR  (1)
Vitamina A  (1)
Memoria  (1)
Cervello  (1)
Estratti verdi  (1)
Semi oleosi e frutta secca  (1)
Dimagrire in salute  (4)
Sgranatore di melograno  (1)
Ceramica Zisha  (2)
Disinfettare frutta e verdura  (1)
LifeEnergy OIL.  (2)
Ananas  (1)
Vitamina K  (1)
LifeEnergy Oil  (1)
Olio di cocco  (1)
Succhi verdi  (2)
Fiori  (1)
Cosa coltivare per fare estratti  (1)
Estratti di fiori  (1)
Tajine  (1)
Ceramica zisha  (1)
Succo verde  (2)
LifeEnergyOIL  (2)
Olio in casa  (5)
Guava  (1)
Estratti energizzati  (1)
Ricette con l'estrattore di succo  (11)
Curcuma  (1)
Come usare l'estrattore: dal taglio della frutta al lavaggio  (1)
Ricette con i dispositivi Siqur Salute  (1)
Tutto sull'estrattore di olio e sui semi oleosi  (1)
Depurazione dell'acqua e ionizzatore d'acqua  (7)
Inquinamento dell'aria e ionizzatore d'aria  (3)
Semi oleosi e frutta secca: le loro proprietà  (1)