Spesso ce ne dimentichiamo ma l’uomo è parte della natura, ne è parte integrante. E ogni giorno la natura offre all’uomo tutto l’occorrente per stare bene e in armonia con se stesso e con gli altri. A tal proposito una delle correnti principali che attinge alla natura per il benessere dell’uomo è la fitoterapia, che come indica l’etimologia del nome significa phytón (pianta) e therapéia (cura).

 

Oggi vogliamo parlarvi di due radici dalle proprietà sorprendenti, due ingredienti fondamentali per la nostra tavola e per rendere gli estratti di frutta e verdura davvero speciali: Curcuma e Zenzero. Sia la curcuma che lo zenzero sono considerate due radici importanti in ambito fitoterapico, oltre che erboristico, e da secoli vengono impiegate nella medicina tradizionale cinese e ayurvedica. 

 

Vediamo subito le proprietà della curcuma:


 curcuma radice estratti

La curcuma è un

- antinfiammatorio

- antiossidante

- epatoprotettore

- rafforza le difese immunitarie

- digestivo

 

zenzero radice estratti

 

Mentre lo zenzero è un buon supporto alla salute perché:

 

- abbassa il colesterolo 

- è un antisettico delle vie respiratorie

- combatte la nausea

- stimola la digestione

- aiuta a combattere il mal di testa

 

In entrambi i casi è sempre meglio aggiungere la radice fresca di curcuma e zenzero negli estratti piuttosto che la variante in polvere, perché la radice è garanzia di freschezza e ricchezza di proprietà. Inoltre, per garantire il corretto funzionamento  dell’estrattore e poiché le radici possono essere più o meno fibrose, è sempre opportuno tagliare fettine di 1-2 mm prima di inserirle nella bocca del dispositivo.

 

estratto con curcuma e zenzero