Soffri di anemia? Ecco i rimedi naturali per assorbire ferro e vitamina C: gli estratti di frutta e verdura

 

La stanchezza ti perseguita durante la giornata e non migliora nemmeno dopo una notte di riposo?
Soffri spesso di mal di testa, vertigini e hai la pressione bassa?
Se questi sintomi ti sono famigliari allora potresti soffrire di anemia.
Ma non preoccuparti, perché sconfiggere in modo naturale questa condizione patologica è possibile.
Vediamo come.

 ferro

 

Alcune leggende metropolitane da sfatare.

 

Sfatiamo subito tre miti:

1) I vegetariani sono più soggetti ad anemia da carenza di ferro. FALSO.
Gli studi scientifici hanno dimostrato che non vi è una differenza nell’incidenza di anemia da carenza di ferro tra i vegetariani e i non vegetariani1.
Questo perché, se da un lato è vero che la carne contiene ferro, d'altro canto è anche vero che esistono numerose piante ancor più ricche di questo minerale, come ad esempio i legumi e le verdure a foglia.

 


2) Gli spinaci sono tra gli alimenti più ricchi di ferro. FALSO.
Sono sicuro che, quando hai visto il titolo di questo articolo, hai pensato agli spinaci.
Abbiamo tutti questo mito degli spinaci come l’alimento ferroso per antonomasia ma la realtà è ben distante.
Devi sapere infatti che il contenuto di ferro negli spinaci non è cosi elevato (2.9 mg ogni 100 gr) e soprattutto è difficilmente assorbibile dal nostro organismo se non abbinato ad altri alimenti ricchi di vitamina C (ecco perché si consiglia sempre di mangiare spinaci crudi con gli agrumi o i kiwi).
Alimenti come l’erba di grano (10 mg/100 gr), pesche essiccate (6.0 mg/100 gr), albicocche essiccate (5.3 mg/100 gr), ortica (7.8 mg/100 gr), rucola (5.2 mg/100 gr), menta (8.7 mg/100 gr), basilico (8.9 mg/100 gr), radicchio verde (7.8 mg/100 gr) e alghe (3.5 mg/100 gr) hanno un contenuto maggiore.

 

3) È meglio prediligere il ferro contenuto nella carne piuttosto che quello contenuto nelle verdure. FALSO.

 

Prima di spiegarti perché questa affermazione sia falsa devi sapere che esistono due tipologie di ferro.
Il ferro eme e il ferro non-eme.
La differenza tra i due tipi risiede nel tasso di assimilabilità diretta del ferro.
Mentre il ferro eme (carne) è direttamente assimilabile dall’organismo senza alcun intervento da parte di altri agenti esterni, quello non-eme (verdura) non è assimilabile dall’organismo se non in minima parte.
Detto ciò c’è un fatto molto importante che devi sapere: è  possibile aumentare di molto la percentuale di assimibilità del ferro non-eme con una semplice mossa: combinando gli alimenti vegetali con quelli ricchi di vitamina C.
Inoltre non tutto il ferro contenuto nella carne è definibile come ferro eme: di fatto ben il 40% del ferro è di tipo non-eme.
Ma non finisce qui: c’è un’altra importantissima nozione che devi assolutamente conoscere: il ferro eme è imputato da numerose ricerche scientifiche di non svolgere effetti favorevoli nella digestione e di essere un possibile cancerogeno2.

 iron


Che cos'è l'anemia e quanti tipi ne esistono?


Con anemia si intende ogni situazione in cui la capacità del sangue di trasportare ossigeno è ridotta e dunque sono compromessi gli scambi d’ossigeno e anidride carbonica tra il sangue e le cellule.
Prima di spiegarti come si può sconfiggere definitivamente l’anemia bisogna sottolineare che esistono differenti forme di questa patologia e che questa strategia non si può applicare ad ogniuna di esse.
É stato stimato che, soltanto nel nostro paese, esistano 13 milioni di anemici, ben il 23% della popolazione totale e che il numero di persone affette da forme anemiche eriditarie (come l’anemia mediterranea) sia di 2,5 milioni3.
Il calcolo è presto fatto: difatti possiamo affermare che quasi il 90% delle anemie sia da imputare a carenze nutrizionali piuttosto che a forme ereditarie.

 

Esistono principalmente sei tipologie di anemia:

  • Anemia megaloblastica (causata da carenza di acido folico o di vitamina B12)
  • Anemia da carenza di B6 (causata appunto da una carenza della vitamina B6)
  • Anemia emolitica (causata da malattie infettive o farmaci)
  • Anemia sideropenica (causata da un insufficiente apporto di ferro con la dieta)
  • Anemia mediterranea (causata da mutazioni genetiche).
  • Anemia falciforme (errore genetico)


Di queste soltanto l’anemia mediterranea e l’anemia falciforme non possono essere prevenute (ma comunque possono essere trattate con la dieta).
Tutte le altre forme possono essere prevenute agendo in due modi: aumentando le difese immunitarie da un lato e assimilando la giusta quantità di ferro dall’altro.


 estratti


I migliori metodi naturali per assorbire ferro: gli estratti di frutta e verdura

 

Secondo i LARN (Livelli di Assunzione Giornalieri Raccomandati di Nutrienti per la popolazione italiana) la dose giornaliera raccomandata di ferro è di 10 mg per gli uomini e di 18 mg4.
Il modo migliore per assimilare questo minerale in maniera naturale, veloce ed efficace è il consumo quotidiano delle verdure a foglia verde crude, possibilmente unite ad alimenti ricchi di vitamina C e acido folico.

 

Ora, ti starai chiedendo come sia possibile assumere giornalmente alcuni etti di frutta e verdura cruda.
D'altronde non tutti riescono a digerire bene le verdure e il loro sapore spesso non è gradevole, specialmente al palato dei bambini.
Per tua fortuna c’è un dispositivo che può aiutarti e renderti semplice tutto ciò.
Stiamo parlando dell’estrattore di succo.
Devi sapere che l’estrattore non utilizza lame quindi non trita e non sminuzza la frutta e la verdura, ma preme quest’ultima attraverso una pressa (chiamata coclea), che gira solitamente a 50-60 giri al minuto.
Il risultato di questo processo è la separazione e la divisione del succo dalla polpa, ma con scarti decisamente inferiori rispetto ad una centrifuga.
Quello che si ottiene è un succo che solitamente viene definito “succo vivo“, in quanto la lenta spremitura non genera né aria né calore, e quindi tutte le vitamine, i sali minerali, e soprattutto gli enzimi (che a 54,4 gradi centigradi vengono completamente distrutti e che sono ipersensibili a fattori esterni come la luce, l’ossidazione e l’elettromagnetismo), rimangono intatti e sono assimilati dal nostro corpo nel giro di pochi minuti (a differenza delle 3-4 ore impiegate dalla frutta e verdura intera).
Ma non tutti gli estrattori sono in grado di estrarre qualsiasi tipologia di frutta e verdura.
Prendiamo l’esempio delle verdure a foglia o dell’erba di grano, straordinarie fonti di ferro dato il loro contenuto di clorofilla.
Se tu provassi ad estrarle con la maggioranza degli estrattori presenti sul mercato, questi si romperebbero dopo pochi mesi.
Questo perché, al fine di estrarre queste tipologie di alimenti, è necessario che l’estrattore monti da un lato un motore ad induzione in acciaio rettificato e dall’altro una coclea con borchie laterali.
Tutte caratteristiche che puoi trovare nei nostri estrattori Estraggo Light, Estraggo PRO e LifeEnergy PRO .

lifeenergy pro

 

Quali sono le migliori combinazioni di estratti per contrastare e prevenire l’anemia?

 

 

Esistono numerosi fattori concausa di anemia (ferro, rame, vitamina B12 e acido folcio).
In questa sede ci occuperemo delle anemie da carenza di ferro.
Gli alimenti con il maggior contenuto di ferro sono le verdure a foglia verde, l’erba di grano, i germogli e le spezie.
Gli estratti realizzati con questi ingredienti dovrebbero sempre essere accompagnati da alimenti ricchi di vitamina C (es: guaiava, kiwi, peperoni, broccoli, fragole, ananas e foglie di rapa rossa) in modo da aumentare l’assorbimento del ferro.


Cinque estratti che possono aiutarti ad assimilare ferro:

 

Abbiamo preparato questi estratti utilizzando Estraggo PRO, per cui i consigli sono relativi alla preparazione con questo apparecchio.
In alternativa si possono usare anche Estraggo LIGHT o Life Energy PRO.
L'utilizzo di altri modelli di estrattori potrebbe causare il blocco/ rottura della macchina.

 

1)Braccio di ferro

 

Dosi per persona:

• Una mela
• 30 gr di foglie di rapa rossa
• 30 gr di rucola
• qualche foglia di menta

 

Accorgimenti per la preparazione:

Per la prepazione di questo estratto dovrai tagliare la mela in quattro pezzi ed inserire nell’Estraggo PRO, tenendo chiuso il tappo dosatore, un quarto di mela, alcune foglie di rapa rossa e alcune foglie di rucola.
Ripeti il procedimento fino alla conclusione degli ingredienti e termina estraendo le foglie di menta.
Questo estratto è un vero e proprio concentrato di ferro e costituirà un toccasana per il tuo organismo.
La mela contribuirà ad equilibrare il sapore mentre il tocco di menta finale conferirà una sensazione di freschezza al palato.

 

2)Tonico primavera


Dosi per persona:
•  un’arancia
•  125 gr di fragole
•  una zucchina
•  1 cm di radice di zenzero

 

Acccorgimenti per la preparazione:

Il consiglio è quello di sbucciare l’arancia.
La buccia infatti tende a conferire all’estratto un sapore amaro e poco gradevole.
Per la prepazione di questo estratto taglia l’arancia e la zucchina in quattro pezzi.
Incomincia la preparazione dell’estratto inserendo nell’Estraggo PRO un quarto di arancia, seguita da un quarto di zucchina e da delle fragole precedentemente lavate.
Ripeti il procedimento fino alla conclusione degli ingredienti e termina estraendo la radice di zenzero tagliata in cubetti di massimo 1 cm.
Il connubio tra vitamina C contenuta nelle fragole ed il ferro della zucchina farà si che questo succo sia prontalmente assimilato dal tuo organismo.
Inoltre lo zenzero conferirà un sentore di piccantezza assai piacevole.


3)Concentrato di clorofilla


Dosi per persona:

•  5 foglie di cavolo nero

•  50 gr di frutti di bosco

•  una carota

• 30 gr di erba di grano


Acccorgimenti per la preparazione:

Questo estratto è un’ottima fonte di energia e, grazie alla presenza dell’erba di grano ( l’unico vegetale che contiene la preziosissima vitamina B12), è sicuramente il succo dalle proprietà più benefiche per il nostro organismo5.
Bevendo questo estratto farai un carico incredibile di ferro (erba di grano e cavolo nero) e di antiossidanti (frutti di bosco).
Un bicchiere al giorno di questa meraviglia della natura e ti sentirai rinascere!
Per la prepazione di questo estratto inserisci gli ingredienti nell’Estraggo PRO in questo ordine:
una carota intera,  i frutti di bosco, l’erba di grano e per finire le foglie di cavolo nero.

 


4)Esplosione di energia


Dosi per persona:

• un mazzetto di prezzemolo

•  una mela verde

•  una carota

•  un gambo di sedano

 

Acccorgimenti per la preparazione:

La forza di questo estratto si basa sulle incredibili proprietà energetiche del prezzemolo.
Quest’ultimo, grazie all’evato contenuto di clorofilla è ricchissimo di ferro e contribuisce ad ossigenare il sangue divenedo un alleato prezioso per chi desidera avere uno sprint in più.
Per la prepazione di questo estratto metti nell’Estraggo PRO il prezzemolo, la carota intera, il sedano (tagliato a rondelle di 1 cm) ed infine la mela.

 

5)Risveglio della natura


Dosi per persona:

•  5 foglie di cavolo nero

•  30 gr di ortica

•  200 gr di uva bianca

•  un kiwi

 

Acccorgimenti per la preparazione:

Per la preparazione di questo estratto anti-anemico si consiglia di utilizzare il filtro a maglia fine inserendo gli ingredienti a rotazione.
Sbucciate e tagliate a pezzettoni il cavolo, quindi  inseritelo nell’Estraggo PRO assieme all’ortica, l’uva bianca (con gli acini) ed il kiwi lavato e tagliato.
Il kiwi è possibile inserirlo con tutta la buccia, in quanto ricca di nutrienti.
Durante il processo di estrazione si consiglia di tenere chiuso il tappo dosatore fino a quasi riempimento del contenitore per un miglior mescolamento dell’estratto.



Adesso tocca a te!

 

Ora che hai visto quali sono gli alimenti che ti possono aiutare ad assimilare velocemente il ferro, puoi combinarli e sbizzarirti nel realizzare fantastici estratti.
Ti ricordiamo che gli estratti sono alleati preziosi se usati ad integrazione di una dieta corretta e di una regolare atticità fisica.
Per qualsiasi problema di salute consulta il tuo medico di base o rivolgiti ad un nutrizionista.
Adesso tocca a te: prendi il tuo estrattore e realizza la tua ricetta.
Scrivicela commentando qui sotto, in questo modo potremmo darti dei consigli e perché no, pubblicarla in un altro articolo!
Ricordati di condividere questo articolo con le tue amiche su Facebook e di seguirci per restare sempre al passo con il mondo dell’estrazione.



Bibliografia

1 Per approfondimenti vedai l'articolo "Un mito da sfatare: l'anemia con la dieta vegetariana" del dottor. Vincenzo Falabella, membro del comitato scientifico di Società Vegetariana consultabile online 

2 Ricerca condotta dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) nel 2015 e reperibile online

3 Per approfondimenti

4 Tabelle LARN consultabili online

5 Per approndire consigliamo l'articolo  "Il potere terapeutico della clorofilla: l'estratto dell'erba di grano", consultabile sul nostro sito.