Lo sapevi che ancora oggi 2,1 miliardi di persone nel mondo non hanno accesso all’acqua pulita e potabile e che ogni anno un bambino su 5 muore a causa della sete o delle malattie legate all’ingestione di acqua infetta?
Oggi, 22 marzo, giornata mondiale dell’acqua dobbiamo tutti fermarci un momento e riflettere sull’importanza di questo bene prezioso, troppe volte sprecato.
Specialmente in queste settimane, in cui l’imperativo è #restareacasa, ci accorgiamo dell’impatto che l’acqua ricopre sulle nostre vite.
La usiamo praticamente dappertutto: dall’igiene personale alla pulizia della casa e del giardino, passando ovviamente per la cucina, l’alimentazione e l’idratazione.
Ma il suo utilizzo è sempre necessario? Ecco alcuni consigli per ridurre i consumi.


La giornata mondiale dell'acqua: vivere al meglio riducendo i consumi, si può! 

 

Non possiamo più permetterci di aspettare. Ognuno di noi deve ricoprire un ruolo chiave”.

Cosi recita il sito web ufficiale della Giornata mondiale dell’acqua 2020.
Il tema che l’Onu ha dato alla ricorrenza di quest’anno è infatti quello di preservare il consumo dell’acqua al fine di ridurre e progressivamente arrestare il cambiamento climatico.


Affinchè possa avvenire un grande cambiamento è necessario che ciascuno di noi ne faccia uno più piccolo ovvero quello di non sprecare acqua”, recita lo slogan delle Nazioni Unite.
L’obbiettivo è ambizioso ma doveroso se vogliamo avere a cuore la nostra salute e quella del nostro pianeta: arrestare il cambiamento climatico entro il 2032.
La tematica dei cambiamenti climatici è infatti oggigiorno sempre più centrale nel dibattito scientifico.
L’acqua non è infatti una risorsa infinita e i processi  industriali e l’inquinamento chimico la stanno via via rendendo sempre meno disponibile.

Lo sai che ancora oggi, circa 160 milioni di persone nel mondo beve acqua prelevata da fiumi, laghi e corsi d’acqua inquinati e che ogni anno un bambino su 5 muore a causa della sete o delle malattie legate all’ingestione di questa acqua infetta?

Ecco alcuni dati che ti faranno riflettere:

 Ad oggi ancora 2,1 miliardi (il 30% della popolazione) di persone nel mondo vivono senza acqua sicura in casa e il 60% della popolazione mondiale ( 4,5 miliardi di persone) non ha accesso a servizi igenici sicuri.

 Una scuola elementare su 4 non ha acqua potabile (dati Unicef) e circa 1.000 bambini muoiono ogni giorno di diarrea.

☑ Sono circa 4 miliardi, quasi due terzi della popolazione mondiale, le persone che ogni anno si trovano in situazioni di scarsità d’acqua per almeno un mese intero.

 Le donne che ogni giorno muoiono a causa di complicazioni in gravidanza legate alla mancanza di acqua sicura sono 800.

☑ Il bilancio del pianeta è in perdita mentre il fabbisogno idrico aumenta dell’1 % all’anno ed entro il 2050 la domanda globale dell’acqua sarà superiore all’offerta e la carenza d’acqua colpirà più di 5 miliardi di persone, estendendosi anche ad alcune zone dell’Australia, Stati Uniti, Europa e anche della nostra Italia.

 

 comparazione acqua

Ma in Italia, com’è la situazione oggi?


Come abbiamo visto, se continuiamo ad inquinare l’ambiente ed a non rispettarlo anche l’Italia sarà inevitabilmente colpita dalla siccità.
Ma in questo esatto momento qual è la situazione nel nostro paese?
Ebbene per quanto concerne la gestione sostenibile dell'acqua ovvero l’insieme degli interventi mirati a ridurre il consumo dell’acqua e l’impatto dei cambiamenti climatici, l'Italia si posiziona al 21° posto fra i 28 paesi europei,  con un punteggio di 4,91 su 10 (la scala usata va da un valore minimo di 1 ad un massimo di 10).
Inoltre l’impronta idrica del consumo globale (quindi considerando l’allevamento e l’agricoltura) in Italia è di 6.300 litri al giorno, un valore 1,65 volte più alto della media globale, mentre il consumo familiare giornaliero si attesta in media sui 500 litri al giorno.
Per questo, in vista del 22 marzo, giornata mondiale dell’acqua, è fondamentale riflettere su come possiamo preservare, proteggere e tutelare quello che dovrebbe essere un diritto essenziale per tutti, oggi minacciato da sprechi e scarsità.

 consumo giornaliero acqua

Quali azioni possiamo compiere al fine di ridurre i consumi di acqua? Ecco alcuni suggerimenti.


Il ruolo che ciascuno di noi può giocare per contribuire a proteggere e salvaguardare questa risorsa è molto importante, a partire dalle azioni che si possono svolgere nel nostro quotidiano.
La giornata mondiale dell'acqua non deve quindi che essere un inizio in questo percorso.
Tutti noi siamo richiamati all'azione e solo con un’azione collettiva potremmo veramente fare la differenza e produrre un grande cambiamento.
Da casa, dove siamo tutti in questo momento, sono molte le attenzioni che possiamo prestare per usare in modo responsabile questa nostra amica blu.
Come ad esempio installare riduttori di getto ai rubinetti, usare lavatrice e lavastoviglie solo quando queste sono a pieno carico o assicurarsi di mantenere in piena efficienza l’impianto idraulico.
Non solo igene e pulizia, ecco qualche consiglio pratico:
 

✓ Chiudi sempre il rubinetto quando l'acqua non ti serve. Evita che l’acqua continui a scorrere mentre ti lavi i denti o ti stai rasando.

✓ Opta per una doccia cercando di non superare i 5 minuti, invece di usare un bagno in vasca. In questo modo risparmierai fino al 400% l’utilizzo di acqua, riducendo lo spreco.

✓ Evita di lavare frutta e verdura sotto l’acqua corrente: lasciale a mollo in una bacinella e risciacquale velocemente.

✓ Non lavare le stoviglie a mano ed effettua lavaggi in lavastoviglie soltanto a pieno carico, diminuendo la frequenza dei lavaggi. La stessa cosa vale anche per la lavatrice.

✓ Riutilizza l’acqua del condizionatore per il ferro da stiro.

✓ Scongela gli alimenti lasciandoli una notte a temperatura ambiente e non sotto l'acqua corrente.

✓ Raccogli l'acqua quando scoli la pasta asciutta, possiede un notevole potere sgrassante e la puoi usare per il primo lavaggio di piatti, posate e pentole.

✓ Raccogli in un recipiente l'acqua che fai scorrere in attesa che arrivi quella calda e utilizzala al posto di un "tiro" di sciacquone o per lavare i pavimenti.

✓ Per ottenere l'acqua fredda, metti in frigo qualche bottiglia e non far scorrere l'acqua corrente per ore.

✓ Evita l’eccessivo uso di detersivi per la pulizia della casa che richiedono un maggior consumo di acqua per il loro risciacquo.

 Prediligi una dieta mediterranea evitando il consumo intensivo di carne (l’allevamento di animali genera infatti, secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, il 18% delle emissioni totali di gas serra, una percentuale molto alta se pensiamo che le emissioni dovute al circolo delle macchine sulle nostre strade raggiungono il 13%).

✓ Per bagnare piante e fiori riutilizza l’acqua con cui hai lavato frutta e verdura; puoi anche raccogliere l’acqua piovana ed utilizzala per lo stesso scopo.

Utilizza impianti di depurazione domestica dell’acqua, in questo modo potrai bere un’acqua pura, alcalina, sana ed energizzata direttamente dal rubinetto di casa, riducendo cosi il consumo della plastica.


Qual è l'acqua giusta da bere? Di sicuro non quella in bottiglia!

 

Secondo le ultime indagini Istat ben 7 milioni e 400 mila famiglie preferiscono continuare ad acquistare acqua in bottiglia (con una spesa mensile media di 15,00 euro) anziché bere acqua dal rubinetto, nonostante quest’ultima in termini di costo unitario (euro/litro) sia seimila volte inferiore e non abbia alcun impatto sui cambiamenti climatici.
Siqur Salute ti propone l’innovativo impianto di ionizzazione dell’acqua Life Energy Water.
Grazie ad esso non solo potrai alcalinizzare e purificare la tua acqua ma la potrai energizzare con tutti i benefici che ne conseguono.

Bere un’acqua energizzata con Life Energy Water apporta infatti:


 un’inversione dell'invecchiamento cellulare;
 una graduale perdita di peso;
 un’espulsione e purificazione dai metalli pesanti;
 un bilanciamento del pH;
 un rafforzamento della salute delle tue ossa;
 un’idratazione della pelle;
 una riduzione del rischio di patologie cardiache grazie alla produzione del magnesio;
 un aumento della tua energia vitale.

Per ulteriori informazioni su Life Energy Water puoi visitare la pagina prodotto raggiungibile cliccando qui o telefonare allo 049502872.
Il cambiamento è inziato e tu puoi farne parte facendo qualcosa di concreto: è il momento di fare il primo passo.