Il potere del cibo verde: la greenchallenge di Estraggo!



I cambi di stagione sono un momento molto delicato per il nostro corpo perché è richiesto un vero e proprio rinnovamento al fine di adattarsi al meglio ai cambiamenti di temperature stagionali.
D'altronde dobbiamo ricordarci che noi non siamo altro che mammiferi e che il nostro organismo ha esigenze specifiche da assecondare.

Il prepararsi al cambio di stagione non è dunque solo un consiglio ma anche una necessità: in primavera infatti il corpo ha bisogno di rigenerarsi in maniera profonda: così come le piante fioriscono anche il nostro corpo vuole fiorire spinto da un’energia vitale molto forte.
E per farlo deve eliminare tutte le scorie e le tossine presenti le quali si manifestano talvolta in modalità abbastanza fastidiose come le eruzioni cutanee.


Ma perché abbiamo bisogno di depurarci?

L’alimentazione occidentale, molto influenzata dalla vita frenetica dei tempi moderni, è ricca di scarti rispetto a quella orientale.
Vengono consumati cibi industriali, poveri di nutrienti e ricchi di zuccheri e calorie che contribuiscono ad aumentare il numero di persone affette da obesità, diabete e altri disturbi.

Pensate che secondo una ricerca svolta dal Crédit Suisse Research Institute in Europa una persona consuma in media circa 27 kg di zucchero all'anno.
La nostra alimentazione è caratterizzata da uno scarso apporto di sostanze vegetali nell’organismo, sebbene tutti siano consapevoli che le verdure e la frutta hanno un ruolo indispensabile nel garantire il benessere del nostro corpo, spesso questa non viene consumata quotidianamente.

Sia che seguiate una dieta ricca di proteine o sia che seguiate una dieta vegana c'è un consenso comune: le verdure a foglia verde dovrebbero svolgere un ruolo vitale nel nostro piatto.
Esse costituiscono la fonte più concentrata di energia che possiamo trovare in natura.
Mangiando e bevendo un piatto ricco di verdure a foglia verde (e della loro clorofilla), è possibile non solo aumentare i globuli rossi, rimuovere i metalli tossici pesanti, alleviare le infiammazioni e contrastare i radicali liberi ma anche prevenire e contrastare il declino cognitivo correlato all'avanzamento dell'età e la formazione di malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

Il succo verde o estratto verde è un concentrato di verdure verdi, germogli (che potete coltivare anche a casa vostra grazie al nostro germogliatore automatico) ed erbe, in particolare verdure a foglia, con una limitata quantità di frutta poco zuccherata, come gli agrumi o le mele verdi.
Queste bevande ricche di nutrienti saziano velocemente, sono ottimi purificatori e disintossicanti dell’organismo, inoltre favoriscono la perdita di peso, perciò sono un’ottima ragione per inserirle nelle nostre diete.

estratti


#greenchallenge di Estraggo


Estraggo è da sempre attenta alle nuove ricerche scientifiche per creare dispositivi che possano migliorare lo stato di benessere dell’uomo moderno come il nuovo Life Energy PRO.
Oggi vogliamo coinvolgervi in una challenge che possa migliorare significativamente la vostra quotidianità: molte persone non sono abituate ai gusti di alcuni vegetali, come cavoli o broccoli.
L’idea di inserirli nell'estrattore è quindi impensabile!
Vogliamo invece creare una lista di estratti per abituare il vostro corpo al gusto di verdure nuove: inizialmente le “maschereremo” con la frutta, poi pian piano aumenteremo le quantità di verdura.

Educhiamo il palato: come fare con dolcezza


Prima di tutto dobbiamo comprendere la differenza tra gusto e sapore: il gusto è ciò che viene percepito dal palato mentre il sapore è la combinazione di ciò che sente la lingua e di ciò che sente il naso.
L’olfatto retronasale è un sistema olfattivo che permette di registrazione da parte di una zona del cervello, il profumo di ciò che si sta mangiando in quel momento: è un meccanismo di sopravvivenza presente in tutti i mammiferi che consente di capire e selezionare ciò che è commestibile e ciò che invece è tossico per il suo organismo.
Il primo suggerimento quando si mangia qualcosa che non piace è quindi quello di tapparsi il naso, perché si elimina una parte del fastidio.
Ma torniamo al gusto: le papille gustative muoiono e si staccano dal tessuto in media dai 10 giorni alle 2 settimane.
Questa è una notizia eccellente perché se assaggiamo in piccole dosi un alimento possiamo abituarci al suo nuovo gusto ogni due settimane!

Ecco il perché della nostra #greenchallenge!

Ecco quindi una combinazione per inziare al meglio la vostra giornata: Barbabietola, Carota, Cavolo nero e Spinaci!

Barbabietola, carota, cavolo e spinaci

Procedimento:

Lava le barbabietole e privale delle estremità, ripeti il procedimento anche con le carote.
Quindi passa tutti gli ingredienti nell'estrattore di succo.

Ti consigliamo il nostro Life Energy Pro per due ragioni:

  • 1) Non avrai bisogno di tagliare a pezzi la frutta e la verdura.
  • 2) Grazie alla Gold Disc technology potrai raddoppiare l’energia vitale ed enzimatica del tuo succo, incrementando di molto i suoi effetti benefici sul tuo corpo!


Gold Disc

 

Adesso tocca a te!
Vai al tuo negozio biologico di fiducia o al tuo mercato locale e fai scorta di verdure a foglia con le quali potrai realizzare i tuoi deliziosi estratti!
E tu, quali verdure pensi di includere nella tua dieta?
E quali di queste faranno parte della tua #greenchallenge?

Come sempre, facci sapere il tuo pensiero e aggiungi alcune delle tue ricette commentando qui sotto.

Nel frattempo ti ricordiamo di seguire le nostre pagine Facebook o Instagram per rimanere sempre al passo con le ultime novità legate al mondo degli estratti.