Dimagrire in salute parte 4


Secondo eccezionale strumento: gli estratti di ORTAGGI A FOGLIA VERDE

Oltre ai semi di chia, abbiamo un altro grande e buon alleato per perdere peso e mantenersi in forma, consolidando e rafforzando la nostra salute e la nostra energia vitale.
Forse non avete mai sentito parlare di "Energia Solare" eppure essa è presente e diffusa nel nostro ambiente. ☀️
Senza il sole la vita che conosciamo non sarebbe possibile: senza la sua luce niente vive, tutto muore.
L'unico modo che abbiamo di "bere" la luce solare è quello di bere la CLOROFILLA, estraendola da tutti i commestibili a foglia verde.
Bere un estratto verde equivale a offrire un BAGNO DI SOLE ai nostri organi interni.
E per dare continuità a quanto detto in precedenza nelle scorse puntate di dimagrire in salute dovete sapere che, fra le altre innumerevoli qualità, l'estratto verde ha in media un rapporto Omega- 3/ Omega-6 che va da 1:1 a 6:1, quindi ben oltre i valori raccomandati da medici e nutrizionisti.
Estratto di clorofilla

Le verdure a foglia verde sono una delle principali fonti di clorofilla e addirittura l'estratto di erba di grano è costituito per il 70% da clorofilla e da 92 minerali sui 102 presenti nel corpo umano, oltre che da betacarotene e da vitamine del complesso B,C,E,H,K, nonchè da 19 amminoacidi ed innumerevoli enzimi benefici.
Gli estratti verdi possono considerarsi una bevanda miracolosa per la moltitudine di apporti vitali all'organismo umano.
Per descrivere tutte le straordinarie proprietà terapeutiche della clorofilla non basterebbe un volume intero.


Tuberi e foglie: i tuoi alleati per dimagrire in salute


"Le virtù terapeutiche degli estratti verdi" è un libro straordinario di Victoria Boutenko che può letteralmente cambiarti la vita: mi spiego.
Aggiungere estratti di succo a foglia verde alla nostra dieta permette di migliorare la propria salute e snellezza in modo cosi radicale da superare tutti i benefici di qualsiasi dieta.
Il tutto in modo rapido, duraturo e senza alcun tipo di effetto collaterale.
Ci sono degli animali che hanno la massima affinità genetica con gli esseri umani e sono gli scimpanzè, di cui si stima che abbiamo il 99,5% del patrimonio genetico dell'uomo.
Questi animali non mangiano mai nel tardo pomeriggio e alla sera e si nutrono nel resto del giorno per il 50% di frutta e per il 40% di foglie verdi e fiori.

Confronto foglia/tubero
Sono le foglie crude rispetto alle loro radici che contengono la maggior quantità di nutrienti e micronutrienti.
Se da un lato è vero che le radici sono più dolci delle foglie poichè contengono più zucchero, è altrettanto vero che si può risolvere il problema facendo dei mix che rendano gradevole al palato ogni estratto a foglia verde.
Le verdure a foglia verde facilitano la digestione degli altri cibi dato che stimolano la secrezione degli enzimi digestivi e, contrariamente a quanto molti credono, sono un'eccellente fonte di PROTEINE.
Anche il latte è molto ricco di proteine ma, come dicevano i contadini russi: "Questo latte è cosi fresco che solo 4 ore fa era ancora erbe".
Le verdure abbondano di amminoacidi essenziali immediatamente biodisponibili, i quali permettono all'organismo stesso di autoprodursi proteine partendo da questi in una maniera meno dispendiosa e laboriosa rispetto al trasformarle dalle lunghe molecole proteiche assemblate dalla carne di mucca o di un pollo.
Amminoacidi prodotti dal sole e dalla clorofilla vengono usati dal nostro corpo a beneficio del nostro DNA.


L'importanza delle fibre idrosolubili


Altra importante questione è quella delle FIBRE.

Utilissime per eliminare dal "sistema fognario umano", il colon, tutta una serie di sostanze tossiche facilmente accumulabili che, per restare in salute, dobbiamo regolarmente eliminare.

Queste tossine provengono:

- dalle polveri sottili
- dall'amianto che respiriamo
- dal cibo mal digerito
- dai metalli pesanti presenti nell'aria, nell'acqua, nel cibo, nei prodotti per il corpo, nelle vernici e da molto ciò che ci cironda e con cui veniamo a contatto.
- dai pesticidi, conservanti e coloranti presenti negli alimenti,
- dalle cellule morte che mediamente in un adulato ammontano da 30 a 45 kg.

 

La dose giornaliera di fibre consigliata è di circa 30-50 gr giornalieri, mentre mediamente ne ingeriamo 10-15 gr, una quantità assolutamente insufficiente a eliminare dal corpo quei 2 kg di scorie tossiche mediamente presenti nel nostro colon.

Estratto di foglie
Non sprecare i benefici dei tuoi estratti: scegli gli estrattori di Siqur Salute andando su www.estraggo.it
Telefonaci allo 049502872 per chiedere informazioni e scegliere insieme l'estrattore adatto alle tue esigenze
.