Antipasto: Zucchine alla piastra con germogli di porro e sgombro 

 

Tempo di preparazione: 20 minuti

Attrezzatura consigliata: Frantoil, Estraggo

Ingredienti per 4 persone:

 

- 5 zucchine

- 100 gr di germogli di porro

- 100 gr di sgombro sott'olio

- Un mazzetto di prezzemolo

- Mezzo limone

- Salsa di soia

- Olio di semi di girasole

- Sale

 

Procedimento:

Tritate il prezzemolo e conditelo in una ciotola con l'olio di girasole ricavato con Frantoil, il succo di limone e un cucchiaio di salsa di soia.

Lavate e asciugate i germogli.

Una volta fatto ciò tagliate le zucchine a fette per lungo e cuocetele alla piastra con un pizzico di sale girandole a metà cottura (circa 4 minuti).

Disponete le zucchine su un piatto e guarnitele con la salsa al prezzemolo, lo sgombro e i germogli.

 

Proprietà nutrizionali: Germogli di porro

Questi germogli hanno un sapore intenso e leggermente piccante.

Sono ricchissimi di proteine (ne contengono un buon 20%), di vitamine (A,B,C,D ed E) e sali minerali (ferro, potassio, magnesio e calcio).

In funzione di ciò hanno un elevato valore nutrizionale, oltre ad essere in grado di svolgere una funzione diuretica, antisettica e depurativa.

Il loro tempo di germogliazione supera i 10 giorni, arrivando a voltea sfiorare le due settimane.

 

Primo piatto: Risotto alla curcuma, piselli e germogli di cipolla 

 

Tempo di preparazione: 25 minuti

Attrezzatura consigliata: Casseruola Zisha, Estraggo e Frantoil

Ingredienti per 4 persone:

 

- 280 gr di riso venere

- 200 gr di piselli sgranati

- 100 gr di germogli di cipolla

- 1 lt di brodo vegetale

- Olio di cocco

- Olio extravegine d'oliva

- Due scalogne

- Un cucchiaino di curcuma

- Qualche foglia di menta fresca

- Salsa di soia

- Sale e pepe

- Un bicchiere di vino bianco

 

Procedimento:

Questo piatto è un vero toccasana per l'organismo.

L'unione dei germogli con la curcuma e con l'olio di cocco gli conferisce la capacità sia di proteggere i denti che di agire come antitumorali.

Scaldate il brodo vegetale preparato in precedenza (con 1 lt di acqua, una patata, una carota, due gambi di sedano, due pomodori e un pizzico di sale).

Mondate e tritate lo scalogno finemente e mettetelo a rosolare in una casseruola Zisha con un filo d'olio extravergine d'oliva.

Quando sarà appassito unite il riso e fate tostare per un minuto, poi sfumate con il vino e continuate la tostatura finchè l'alcool non si sarà evaporato.

A questo punto coprite con il brodo caldo e aggiungete i piselli.

Cuocete per 18 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo di tanto in tanto.

A cottura quasi ultimata aggiungete la curcuma e i germogli salando e pepando se necessario.

Servite accompagnato con un'emulsione ricavata passando nell'Estraggo due cucchiai d'olio di cocco, la salsa di soia e le foglie di menta.

 

Proprietà nutrizionali: Germogli di cipolla

Questo tipo di germogli possiede diversi enzimi che gli conferiscono proprietà digestive, antidiabetiche e diuretiche.

Inoltre sono ricchi di oligoalimenti quali zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro e calcio, oltre che di diverse vitamine come la A, B, C ed E.

Il loro tempo di germogliazione varia dai 5 ai 10 giorni.

 

Insalata: Insalata di farro e orzo con verdure e salmone 

Tempo di preparazione: 50 minuti

Attrezzatura consigliata: Casseruola Zisha, Tajine e Frantoil.

Ingredienti per 4 persone:

 

- 150 gr di orzo perlato

- 150 gr di farro perlato

- 100 gr di salmone affumicato

- 100 gr di germogli di cipolla

- 80 gr di piselli

- 3 carciofi

- 200 ml di brodo vegetale

- Due uova

- 40 gr di parmigiano

- Paprica dolce

- Prezzemolo

- Sale e pepe

- Olio di semi di zucca

- Olio extravegine d'oliva

 

Procedimento:

Iniziate pulendo i carciofi: togliete le foglie più esterne e dure, privateli della barbetta e tagliateli a fettine sottili.

Procedete poi con il taglio del salmone: assicuratevi di eliminare le spine con una pinzetta e tagliatelo a listarelle.

Lessate in acqua leggermente salata il farro e l'orzo per 15 minuti lasciandoli indietro di cottura.

Nel frattempo in una casseruola Zisha rosolate per 5 minuti i carciofi e i piselli con due cucchiai d'olio d'oliva e aggiungete il salmone tagliato in precedenza, il sale e un pizzico di paprica.

Continuate la cottura per 15 minuti circa aggiungendo un mestolino di brodo alla volta affinchè il composto a fine cottura non sia troppo secco.

A parte sbattete due uova, unite due cucchiai di parmigiano, il sale e il pepe e versate il composto nella Tajine, preferibilmente unta con un filo d'olio in precedenza, in modo da fare una frittata sottile.

Cuocetela per 2 minuti per lato, lasciatela raffreddare quindi arrotolatela e tagliatela a striscie.

In una bowl unite l'orzo e il farro scolati e raffreddati sotto acqua fredda.

Unite l'intingo di piselli, carciofi e salmone e aggiungete anche la frittata, i germogli di cipolla e il prezzemolo tritato.

Servire con parmigiano grattuggiato e con un filo d'olio di zucca estratto con Frantoil.

 

 

 Insalata farro e salmone

 

 

 

 

Secondo piatto: Scodellini di cipolle con verdure e germogli di cavolo rosso 

 

Tempo di preparazione: 60  minuti

Attrezzatura consigliata: Casseruola Zisha, sistema di cottura automatico e Frantoil

Ingredienti per 4 persone:

 

- 4 cipolle bianche

- 150 gr di funghi champignon

- 150 gr di germogli di cavolo rosso

- 2 zucchine

- Una patata

- Una carota

- 30 gr di burro

- 40 gr di parmigiano

- Alloro

- Prezzemolo

- Olio di cocco

- Sale e pepe


Procedimento:

Iniziate sbucciando, lavando e cuocendo le cipolle a vapore (o a bagnomaria se avete a disposizione il sistema di cottura automatico, aromatizzando l'acqua di cottura con qualche foglia d'alloro, pepe e prezzemolo).

Una volta cotte tagliatele a metà e scavate delicamente il centro con un cucchiaio in modo da ricavarne uno scodellino.

Tritate a julienne la parte scavata e mondate le carote, zucchine e patate.

Fate una mirepoix con queste e tritate il prezzemolo.

Infine mondate i funghi, risciaquateli e asciugateli con un un pezzo di carta.

Sminuzzate grossolanamente sia i funghi che i germogli.

In una casseruola Zisha scaldate due cucchiai d'olio di cocco e aggiungete la mirepoix di verdure facendo cuocere per 15 minuti.

Salate e pepate a metà cottura.

Una volta passati i dieci minuti aggiungete i funghi e continuate a cuocere per altri 10 minuti aggiungendo a fine cottura i germogli e un cucchiaio di prezzemolo tritato.

Per concludere sciogliete in un pentolino il burro e con l'ausilio di un pennello spennellate gli scodellini di cipolla disponendoli su una pirofila oliata.

Riempiteli con il composto preparato e cospargeteli di parmigiano, quindi infornate a 250 ° per 13 minuti.


Proprietà nutrizionali: Germogli di cavolo rosso

Enormemente ricchi di nutrienti e di sostanze solforate (presenti in quantità superiori fino a 50 volte rispetto al vegetale maturo) che svolgono un'azione protettiva delle cellule.

Questi germogli, dal colore violaceo, hanno un sapore leggermente piccante ma che, se usato correttamente, saprà esaltare le vostre ricette.

 

Scodellini di cipolle ripiene

Dolce: Finto tiramisù alle fragole e germogli di finocchio

 

Tempo di preparazione: 120 minuti

Ingredienti per 8 persone:

 

- 400 gr di mascarpone

- 250 gr di fragole

- 160 gr di germogli di finocchio

- 4 uova

- 90 gr di zucchero a velo

- 80 gr di zucchero integrale di canna

- 60 ml di acqua

- 30 gr di cacao

- 20 biscotti savoiardi

 

Procedimento:

 

Il responsabile dei tempi cosi lunghi in questa preparazione è la meringa.

Ovviamente potete comprarla già pronta e in quel caso diminuirete notevolmente i tempi di preparazione.

Comunque se decidete di preparate le meringhe fate attenzione alla dimensione in quanto la quantità di meringa usata deve essere sempre la stessa, in modo da farle asciugare omogeneamente ed agevolarne la cottura.

Iniziate versando in una planetaria piccola (potete usare anche una ciotola e uno sbattitore elettrico) l’albume con poco zucchero di canna (ne bastano 20 gr) e sbattetelo fino a che il composto non si sarà gonfiato; a quel punto continuate a lavorarlo aggiungendo un po’ alla volta lo zucchero a velo e continuante a montarlo per almeno 10-12 minuti.

Una volta che l’impasto sarà bello morbido, liscio e starà in piedi da solo (per vedere se è montato correttamente provate a rovesciare il contenitore e se il composto resterà attaccato allora avrete fatto un ottmo lavoro!) prelevatelo dalla ciotola e trasferitelo in un sac à poche con beccuccio liscio.

A questo punto coprite delle teglie con la carta da forno e deponete delle quantità di meringa formando dei composti di ugual dimensione.

Riscaldate il forno a 100° e mettete le meringhe a cuocere (quasi essicare) per 90 minuti con lo sportello leggermente aperto (in alternativa, se volete ottenere un risultato ancora migliore, potete usare l'Essicco programmandolo a 60° per 5 ore).

Una volta pronte lasciatele raffreddare.

Nel frattempo mondate le fragole, lavatele e tagliatele a dadi.

Fato lo stesso anche con i germogli tagliandoli grossolanamente.

Procedete con la preparazione del finto tiramisù; mescolate i tuorli d'uovo, il mascarpone, lo zucchero di canna restante e montate il tutto con la frusta.

In un'altra bowl mescolate l'acqua con il cacao e dopo aver aggiunto i savoiardi sbriciolati mescolate nuovamente.

Per concludere componete il tiramisù mettendo uno strato di savoiardi, uno di crema al mascarpone e uno di meringa sbriciolata.

Decorate alla sommità con fragole e germogli.