Il suo nome scientifico è Beta Vulgaris, ma noi tutti la conosciamo come barbabietola rossa, barbabietola comune o da orto. È una radice a tubero dal colore rosso intenso e brillante, facile da coltivare e molto gustosa. 

 

È un ingrediente davvero versatile negli estratti, possiamo aggiungerla cruda sia ai succhi freschi di verdura che di frutta. Normal Walker a tal proposito ci dice: “L'estratto di barbabietola è uno dei succhi più validi per aiutare la ricostruzione dei globuli rossi e tonificare il sangue. La miscela di succo di carota e barbabietola fornisce una buona percentuale di fosforo e zolfo da una parte e di potassio e altri alimenti alcalini dall'altra che, insieme all'elevato contenuto di vitamina A, completano quello che è probabilmente il mix migliore per la formazione delle cellule del sangue e in particolar modo dei globuli rossi.” 


 barbabietola succo estratto


Un consiglio che possiamo dare, oltre ai suggerimenti di Norman Walker, è di aggiungere il limone ai vostri estratti di barbabietola: il limone abbinato alle verdure ricche di ferro come la barbabietola o a quelle a foglia verde ne aiuta l’assorbimento e si rivela essere un ottimo sollievo nei casi di anemia.

 

barbabietola limone succo

 

Ma i benefici della barbabietola non finiscono qui perché la barbabietola:

 

  • previene il cancro
  • previene i disturbi cardiovascolari
  • rafforza i capillari
  • migliora la circolazione sanguigna

 

Alcune raccomandazione sono opportune per garantirvi un corretto consumo di succo di barbabietola. Evitatela se soffrite di:

 

  1. calcoli renali: a causa degli ossalati contenuti nella radice
  2. gastrite: aumenta la produzione di succhi gastrici
  3. diabete: in particolare in caso di radice cotta