Le incredibili proprietà delle carote e del beta carotene.

Fin da bambini tutti noi abbiamo sentito dire che le carote fanno bene alla vista.
Tuttavia negli ultimi anni i ricercatori hanno cominciato a vedere questo alimento sotto una luce completamente diversa.
Il potenziale terapeutico delle carote non si esercita solo sulla vista: le carote contengono infatti una vasta gamma di sostanze utili nel prevenire alcuni tumori, abbassare il colesterolo ed evitare gli attacchi cardiaci.
Vediamo nel dettaglio le incredibili proprietà della carote.

Le incredibili proprietà delle carote

I benefici delle foglie verdi delle carote

Prima di parlare dei benefici delle carote, c’è una cosa molto importante che devi sapere.
Quando devi scegliere una carota c’è un elemento a cui devi prestare sempre molta attenzione: la presenza del ciuffo verde alla sua sommità. 
Le foglie delle carote sono sinonimo di freschezza in quanto se private di quest’ultime, le carote possono essere vendute per mesi senza segni evidenti di deperimento estetico.
Ma il deperimento c’è eccome: mediamente tra raccolta e il consumo delle carote senza foglie si perde il 45% del contenuto vitaminico
Inoltre le foglie della carota non solo sono perfettamente commestibili ma sono pure ricche di vitamine e minerali e contengono moltissimo potassio e pochissimo sodio aiutando ad riequilibrare questo rapporto spesso sbilanciato nella nostra dieta.
Infine combattono la ritenzione idrica e l'ipertensione e contengono molto calcio, magnesio e vitamina C (di cui ne hanno un contenuto 6 volte maggiore della radice).


I benefici delle carote crude

La stessa sostanza che conferisce alle carote il loro bel colore arancione ne determina anche la gran parte delle proprietà.
Le carote sono delle vere e proprie bombe di betacarotene, un antiossidante naturale che combatte i radicali liberi, ovvero quelle molecole instabili presenti nel nostro corpo responsabili di diverse patologie quali malattie cardiache, tumori e perdita della vista.
Secondo i ricercatori, più antiossidanti vengono assunti mediante la dieta, minore sarà il rischio di morire di cancro.

In particolare uno studio dell’università del Texas, condotto su 1556 uomini di mezza età, i ricercatori hanno scoperto che per coloro che seguono diete con alti dosaggi di betacarotene e vitamina C, il rischio di morire di cancro è del 37 % inferiore rispetto a coloro che ne assumono dosaggi più bassi.
Dai grandi studi epidemiologici risulta che chi ha bassi livelli di carotene è maggiormente predisposto all’insorgenza di alcuni tumori, nello specifico quello del polmone e dello stomaco.
Inoltre, consumando elevate quantità di carote e altri alimenti ricchi di betacarotene, si riduce notevolmente il rischio di cardiopatie.
100 grammi di carote crude apportano ben 12 milligrammi di carotene, ovvero il doppio della dose giornaliera consigliata dai nutrizionisti” afferma Paul Lachance, professore di nutrizione e presidente del dipartimento di scienze alimentari presso l’università del New Jersey.
Da uno studio condotto presso l’istituto nazionale contro il cancro di Bethesda, è emerso che la frequenza dei tumori al polmone è più alta negli uomini con un basso apporto di carotene, rispetto a quelli che ne assumono di più.
Nonostante queste evidenze e l’imponente attività antiossidante, immunomodulante e citoprotettiva svolta dal beta carotene, il suo consumo in elevate dosi è sconsigliato per i fumatori.
Pertanto i fumatori non dovrebbero mai assumere integratori ma alimentarsi con prodotti naturali 1
Infine la carota è indicata nella cura delle affezioni polmonari e come gastro-protettore delle pareti dello stomaco (antiulcera). Inoltre fra le sue altre molteplici proprietà curative troviamo quelle di facilitare la secrezione del latte nelle puerpere, tonificare il fegato e ridurre il colesterolo nel sangue.

Carote: i benefici per i capelli


Gli alimenti che contengono beta-carotene sono molto importanti per la salute della nostra chioma, in quanto durante la digestione lo convertono in vitamina A, fondamentale per il benessere di pelle e capelli
Una fonte elevata di vitamina A è presente ad esempio nelle albicocche secche, carote crude e prezzemolo.
Inoltre nelle carote è presente anche la biotina, comunemente nota come vitamina H.
Le proprietà di questa molecola sono note da anni, tant’è vero che i dermatologi la prescrivono per contrastare la caduta dei capelli e per rinforzarli
Alcuni studi pubblicati tra il 2016 e il 2017 hanno fatto luce sulle sue qualità nell’ostacolare la riduzione dei capelli.
In particolare, in uno studio pubblicato nel 2016, i ricercatori hanno valutato i pazienti del Centro di dermatologia e malattie dei capelli che si sono presentati lamentando perdita di capelli.
I ricercatori hanno scoperto che il 38% delle donne che lamentava calvizie aveva anche un deficit di biotina. 2
La dermatologa Wilma Bergfeld della Cleveland Health Clinic ritiene che una delle cause più comuni della calvizia sia la cattiva alimentazione, in particolare la mancanza di vitamine essenziali.
Nel suo libro “A Woman Doctor's Guide to Skin Care” scrive:
Se i tuoi capelli cadono alle radici, spesso qualcosa non va nel tuo corpo o nel tuo stile di vita.
Riteniamo che la biotina sia molto utile per i disturbi dei capelli. 
Inoltre rende le unghie più spesse e la biotina orale è estremamente sicura, anche a dosi elevate. 
La biotina migliora la crescita dei capelli e aiuta con l'infiammazione. Ne beneficiano tutti: il follicolo pilifero, la pelle e le unghie".

Carote: i benefici per la pelle

Le carote contribuiscono a farti ottenere una pelle liscia e soda, ed oltretutto a prevenire le malattie.
Secondo un recente studio la carota ha effetti positivi su tutto l’organismo, non solo sulla pelle, aiutando per esempio nella prevenzione dei tumori.
carote e i benefici per la pelle

Carote: i benefici per la salute


lI cancro e l’invecchiamento cellulare condividono una serie di caratteristiche comuni, compreso un legame con il danno ossidativo.
Di fatto, i cibi e i composti che aiutano a proteggere dal cancro incentivano anche la longevità.
Alcune ricerche hanno evidenziato infatti che la presenza di carotene nei tessuti, crei una migliore correlazione con l’aspettativa di vita massima dei mammiferi (uomo compreso) rispetto a qualsiasi altro fattore.
Per esempio l’aumento dell’aspettativa di vita umana sarebbe collegata a livelli di carotene nei tessuti tra i 50 e i 300 mcg/dl.

Carote: benefici per la vista

Avete mai provato ad affettare una carota per traverso?
Noterete che assomiglia molto all’occhio umano.
Pupilla, iride e linee a raggiera sono evidenti.

La scienza ci insegna che le carote contengono Betacarotene, una vitamina oleosolubile, vero toccasana per la vista e la diminuzione della visione notturna è causata dalla sua carenza.
Un altro componente presente nelle carote è la Luteina.
Se la Luteina è carente la parte della retina sensibile alla luce può danneggiarsi.
Varie ricerche hanno confermato che assumere grandi quantità di Luteina possa essere di aiuto nel  nutrire il pigmento maculare ed aumentare la capacità visiva.
Negli anziani, infatti, ad essere a rischio è soprattutto la densità del pigmento maculare che, se danneggiato gravemente, può portare con l’ipertensione arteriosa e la presenza di vasculopatie.
La ricerca sugli antiossidanti sostiene l’ipotesi che l’assunzione di maggiori quantità di vitamine C ed E e caroteni, possa aiutare a prevenire o ritardare lo sviluppo di alcuni tipi di cataratta e della degenerazione maculare senile.
Di recente sono stati effettuati studi su due pigmenti, la luteina e la zeaxantina, che si trovano in alte concentrazioni nella retina.
La luteina e zeaxantina si trovano in alcuni vegetali come gli spinaci e specialmente nella carota.
Si pensa che un alto livello di luteina e zeaxantina nel sangue possa proteggere la retina dalle dannose lunghezze d’onda della luce.

Carote e benefici alla vista

I benefici del beta carotene

Studi osservazionali hanno collegato una maggiore assunzione di Beta-Carotene e di carotenoidi in generale, o un loro aumento nel sangue, a numerosi effetti positivi per la salute, come:   
• prevenzione delle malattie neurodegenerative 3    
• prevenzione di malattie oculari, come la cataratta 4    
• minore rischio di diabete 5    
• minore rischio di sindrome metabolica 6    
• riduzione dei livelli di acido urico nel sangue 7    
• protezione dalle malattie cardiache 8    
• ridotto rischio di cancro ai polmoni 9    
• ridotto rischio di carcinoma ovarico 10   
• aumento dell’aspettativa di vita 11, 12.
Ad esempio, in uno studio su oltre 1.000 uomini seguiti per oltre 15 anni, le persone con bassi livelli ematici di beta-carotene avevano oltre 2 volte più probabilità di morire di malattie cardiache.

Beta carotene per abbronzatura: funziona davvero?


Diversamente da quanto si pensa, l’assunzione di carote non produce maggiore abbronzatura in quanto il beta-carotene si deposita solo a livello del derma e non arriva fino allo strato più esposto al sole: l’epidermide.
Il risultato è una pelle solo esteticamente più dorata ma che di fatto non ha subito alcun plus nel processo dell’abbronzatura.
Differentemente, molto importante è la funzione di protezione dai raggi UV svolta dal beta carotene.
Ecco perché è molto importante, prima di recarci in spiaggia o di trascorrere del tempo al sole, bere un bel bicchiere di estratto di carota, magari abbinandolo con altri vegetali e con un cucchiaio di olio appena estratto.

carote per abbronzarsi

Estratti, alimenti o integratori?

Gli estratti di frutta e verdura, forniscono vantaggi maggiori rispetto agli integratori di beta-carotene e agli alimenti ricchi di carotene poiché la spremitura a freddo rompe le membrane cellulari, preservando le vitamine e liberando importanti composti nutrizionali come i caroteni che altrimenti resterebbero bloccati nelle pareti cellulari della pianta.
Gli integratori, per quanto ricchi di betacarotene, ne forniscono solo un particolare tipo e quindi anche la loro biodisponibilità (ovvero quanto ne assorbe il nostro corpo) è ridotta enormemente. Subito per te 4 estratti da provare con LifeEnergy PRO per avere il massimo beneficio e raddoppiare la tua energia!

Estratto di carote e arancia


Dosi a persona:
- 3 carote
- un’arancia 

Procedimento:
Rimuovi le due estremità delle carote, sbuccia l’arancia e tagliala a metà.
Quindi inseriscine una metà nell’estrattore ad imboccatura extralarge assieme ad un carota. Accendi l’estrattore e ripeti il procedimento sino ad esaurire gli ingredienti.

estratto di carato e arancia

Estratto di zucchine e carote

Dosi a persona: 
- 2 zucchine 
- 3 carote 

Procedimento:
Rimuovi le due estremità delle carote e dalle zucchine.
Quindi inserisci nell’estrattore ad imboccatura extralarge una zucchina e una carota.
Accendi l’estrattore e ripeti il procedimento sino ad esaurire gli ingredienti.

Estratto di melograno e carote

Dosi a persona:
- gli arilli di mezzo melograno
- 3 carote 

Procedimento:
Taglia a metà il melograno e sgranane gli arilli.
Hai già provato il nostro sgranatore di melograno?
Grazie ad esso potrai sgranarli in pochi secondi senza sporcarti!
Inserisci una manciata di arilli nell’estrattore LifeEnergy PRO assieme ad una carota.
Accendi l’estrattore e ripeti il procedimento sino ad esaurire gli ingredienti.


estratto di carata e melegrana

Estratto di spinaci e carote

Dosi a persona:
- 60 gr. di spinaci crudi
- 2 carote

Secondo Norman Walker, pioniere del movimento vegetariano e inventore dell’estrattore di succo, il succo di carota e spinaci  costituisce il miglior alimento per il colon.
Per farlo taglia gli spinaci a pezzi e rimuovi le due estremità dalle carote, quindi inserisci nell’estrattore gli spinaci (puoi aiutarti con l’apposita tramoggia) e le carote intere.
Accendi ed estrai.

Alla luce di quanto detto le Carote sono un toccasana per la salute ed un consumo costante ti darà molti benefici per la salute ma anche per l'umore!
Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità Estraggo e sui benefici iscrivendoti alla nostra newsletter.

* Campi obbligatori

Powered by WebForms