Come estrarre l'olio dall'avocado a casa tua in modo semplice e veloce.


Può sembrare incredibile, ma l’olio che si estrae a freddo dalla polpa di avocado ha un profilo organolettico simile a quello dell’olio d’oliva.
Di colore verde brillante, ha gusto fruttato e consistenza delicata e leggera.
Come il più pregiato extravergine, questo olio è un ottimo aiuto nella prevenzione di malattie cardiovascolari grazie alla ricchezza di acidi grassi monoinsaturi che contribuiscono a ridurre il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue.
Vanta inoltre una bassa acidità e un elevato contenuto di acido oleico (66 %), tale da assicurare un elevato punto di fumo (180°C circa ) e poter essere quindi utilizzato anche in cottura.
Oltre che per condire le insalatone estive o la pasta, l’olio di avocado può essere usato per marinare carni e pesci, in particolare di carne bianca, a cui regala un tocco tropicale.
Da provare sicuramente sono anche l’insalata di gamberi con mango e avocado, oppure la maionese vegana, che si prepara olio di avocado, latte di soia, senape e curcuma.

proprietà avocado


Le incredibili proprietà dell’olio di avocado


Prima di scoprire come estrarlo in maniera semplice e veloce a casa tua, soffermiamoci sulle sue incredibili e sorprendenti proprietà.
L’olio di avocado contiene 25 principi nutritivi essenziali, tra cui fibre, carboidrati, potassio, fosforo, vitamina E, vitamine del complesso B e caroteni dalla elevata azione antiossidante.
È composto dal 20 al 30% di grassi prevalentemente insaturi, i quali non aumentano cioè il livello di colesterolo nel sangue.

È uno dei frutti più ricchi di potassio (480 mg) ed è il primo per il contenuto di fosforo e vitamina B2, utilissima per la salute della pelle.
Inoltre possiede una discreta quantità di proteine e carboidrati e può quindi essere considerato un eccellente alimento equilibratore del sistema nervoso.
In particolare, diverse ricerche scientifiche hanno voluto verificare le proprietà dell’avocado e i possibili benefici del consumo dell’olio di questo frutto sulla salute umana.
I vantaggi che offre sono legati in particolare alla presenza al suo interno di “grassi buoni”.
L’olio di avocado può:

 

  • Ridurre il colesterolo cattivo: il contenuto diacidi grassi monoinsaturi dell’avocado è simile a quello dell’olio di oliva (in alcune varietà persino superiore).
    Ricco di acido oleico e acido linoleico, il consumo abituale dell’olio di avocado è in grado di ridurre e mantenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

  • Aiutare l’assorbimento di alcuni nutrienti: un’altra ricerca ha evidenziato come il consumo di avocado, anche in questo caso grazie alla presenza dei suoi grassi, aumenta l’assorbimento di carotenoidi e probabilmente anche di molti altri nutrienti utili al nostro organismo.

  • Favorire il dimagrimento: a differenza di quanto si possa pensare la presenza di grassi all’interno di un frutto come l’avocado non significa automaticamente che esso faccia ingrassare, anzi!
    Uno studio
    ha visto come il consumo di avocado riesca al contrario a ridurre i depositi di grasso nei tessuti ma anche nel fegato.

  • Prevenire le malattie cardiache: un gruppo di ricercatori hanno seguito ben 80000 donne per ben 14 anni, controllandone le abitudini alimentari.
    Dall’indagine è emerso che come le donne con un alto consumo di acido folico, di cui l’avocado è un’ottima fonte diminuiscono del 55% la probabilità di avere un infarto o una malattia cardiaca.

  • Regolare la glicemia nel sangue: altre ricerche hanno voluto valutare l’effetto dei principi nutritivi dell’avocado in relazione alla glicemia e al diabete.
    I ricercatori hanno notato che chi soffre di diabete di tipo 2 e consuma regolarmente olio di avocado, riesce a ottenere un miglior controllo dei livelli di zucchero nel sangue, ad avere meno trigliceridi e più DHL, il cosiddetto “colesterolo buono”.

  • L’olio di avocado è attivo contro la psoriasi a placche: l’olio di avocado si è mostrato utile nel trattamento della psoriasi a placche cronica associato alla vitamina B12.
    Più in generale questo frutto è benefico per la pelle vista la ricchezza di nutrienti, proteine e sali minerali, così come vitamine A, D ed E.
    Il suo olio si rivela un’ottimo idratante per la pelle secca, danneggiata o screpolata.

    Uno studio ha valutato proprio la capacità rigenerativa nei confronti di piccole ferite dell’olio di avocado.

  • Ha doti antitumorali per combattere il tumore alla prostata: è stato dimostrato che alcuni nutrienti presenti nell’avocado sono in grado di inibire la proliferazione delle cellule cancerogene nella prostata.
    Ciò che ha sorpreso di più i ricercatori è stato osservare che, presi singolarmente, i caratenoidi presenti nel frutto non sono in grado di inibire la crescita e la replicazione delle cellule.

    È necessario che siano presenti tutte le sostanze, in particolare i grassi contenuti nell’olio di avocado.
    I carotenoidi sono infatti solubili nel grasso e quindi è necessaria la presenza dell’olio afffinchè essi vengano assorbiti dal circolo sanguigno.


Ora che conosci tutte le incredibili proprietà dell’olio di avocado è il momento di conoscere come estrarlo comodamente a casa tua.
Metodi come la bollitura non sono consigliati in quanto distruggono completamente gran parte delle vitamine, enzimi e carotenoidi citati in precedenza, rendendo di fatto l’olio ricavato completamente privo di tutte le proprietà precedentemente citate.
Anche acquistare l’olio in bottiglia non è consigliato.
Anche se estratto a freddo, quest’olio rimane anche diversi mesi imbottigliato conservato negli scaffali.

Durante questo periodo l’olio inevitabilmente si ossida e perde energia diventando di fatto un olio morto.
L’unico modo per ottenere un olio che sia estratto a freddo che sia non ossidato (vivo) è quello di usare un estrattore di olio e di assumerlo entro 15 minuti dall'estrazione.

 estrarre olio di avocado


Come estrarre l’olio di avocado a casa tua: l’estrattore d’olio LifeEnergy OIL


Un estrattore di olio è un dispositivo capace di estrarre l’olio da tutti i semi oleosi, la frutta secca e gli arbusti (come ad esempio timo, rosmarino, lentisco e tamarindo).
L’estrazione avviene a freddo, ovvero per mezzo della rotazione a basso numero di giri (lenta) della coclea in acciaio AISI 304 la quale girando spreme l’alimento inserito e ne separa l’olio dalla fibra.

I due composti cadono nelle apposite vaschette e sono immediatamente pronti per essere utilizzati.
L’olio cosi estratto non solo preserva tutte le sue proprietà nutrizionali ma ha una bio-disponibilità (capacità da parte dell’organismo di assorbirlo) del 100%.
Nessun integratore o supplemento si avvicina anche solo a queste percentuali.
Prima di vedere in azione l’estrattore d’olio c’è un’altra cosa molto importante che devi sapere riguardo della qualità di olio.
Un olio per poter essere della massima qualità deve essere energizzato, ovvero caricato di energia vitale.

L’energia vitale è la nostra energia ovvero la fonte che ci permette di vivere.
Se quest’energia è intaccata da frequenze sporche come l’elettromagnetismo del motore, i contaminati aerei o ambientali ecco che diventa energia perversa e in quanto tale non più benefica.

Fortunatamente è possibile riarmonizzare queste frequenze, ovvero riportarle a una struttura armonica come quella che avevano quando erano ancora incontaminate.
Per farlo abbiamo installato all’interno del nostro estrattore d’olio un energizzatore, ovvero un dispositivo capace di informare, energizzare e vivificare l’olio attraverso frequenze vibrazionali vitali e lo abbiamo chiamato Gold Disc.

Grazie all’azione del Gold Disc si restituisce la massima qualità biologica alla frutta secca o ai semi oleosi utilizzati durante l'estrazione dell’olio.
Il risultato di questo processo è visibile nelle foto ad alto ingrandimento della cristallizzazione cellulare microscopica dell’olio, ideate da uno dei più rinomati laboratori del settore e basate sulla tecnica dello scienziato Masaru Emoto.
Vuoi approfondire il processo e le qualità degli oli energizzati?
Scarica il nostro e-book gratuito!

 scarica ebook oli



Estrarre l'olio dall'avocado: la ricetta passo-passo.

 

È il momento di vedere come estrarre l’olio di avocado.
Il primo passo è quello di tagliare la polpa dell’avocado a pezzettini e di mettere questi pezzetti ad essiccare.
Noi abbiamo usato il nostro Essicco e in questo modo abbiamo tenuto sotto controllo umidità, temperatura e risparmiato energia elettrica.
Se non hai a disposizione un essiccatore puoi pur sempre usare il forno, impostandolo a 50 ° per 24 ore.
In questo modo seccherai al massimo l’avocado e faciliterai il processo di estrazione dell’olio aumentando esponenzialmente la resa.

avocado essiccato

Una volta essiccata, prendi la polpa di avocado sminuzzata e versala nella tramoggia dell’estrattore d’olio LifeEnergy OIL, quindi accendi l’estrattore ed aspetta un minuto.
Il risultato sarà immediato e in meno di un minuto da un avocado ricaverai circa 300 ml di olio con una resa altissima!
Adesso che hai visto com’è facile estrarre l’olio di avocado non aspettare, corri sul sito ed acquista subito il tuo nuovo estrattore d’olio, il tuo palato e soprattutto il tuo benessere ti ringrazieranno!

 olio avocado estratto a freddo


Bonus: 5 ricette per la cosmesi del tuo corpo con l’olio di avocado

 

1) Olio per contorno occhi.

 Ingredienti:
-20 ml di olio di avocado
-20 ml di latte di soia
-10 ml di olio di mandorle

Procedimento:
Miscelate 20 ml di latte di soia con 20 mln d’olio d’avocado e 10 ml di olio di mandorle, quindi passate la miscela ottenuta sulla zona massaggiando delicatamente con i polpastrelli delle dita.

2) Maschera per il corpo

Ingredienti:
-Olio di avocado
-Miele liquido di acacia

Procedimento:
Mescolate l’olio di avocado con il miele liquido (per esempio quello di acacia) nella proporzione 2:1.
Effettuate il peeling del corpo e quindi spalmate il composto ottenuto.
Avvolgetevi nella pellicola trasparente e lasciate agire 20-30 minuti, quindi levate la pellicola, fate la doccia e applicate un tonico per la pelle.

 

3) Olio per gambe


Ingredienti:
-Olio di avocado
-Olio di sesamo

Procedimento:
Mescolate in parti uguali l’olio di avocado e l’olio di sesamo e distribuiteli sulle gambe massaggiando delicatamente.
Questo trattamento è indicato per le gambe screpolate o per il post depilazione.

LifeOIL
SCOPRILO ORA


4) Doposole

 

Ingredienti:

-Olio di avocado
-Olio di noci
-Olio di girasole

 

Procedimento:
Miscelate in parti aguali l’olio di avocado, l’olio di noci e l’olio di girasole.
Applicate la miscela sulla pelle dopo l’esposizione al sole.

 

5) Tonico per le unghie fragili

 

Ingredienti:

- 50 ml di olio di avocado
- il succo di 2 limoni biologici

 

Procedimento:
Miscelate il succo di due limone con 50 ml di olio di avocado e prima di andare a dormire ungete le vostre unghie con il composto ottenuto, quindi un paio di guanti in cotone e lasciate agire una notte.

Fonti: https://1900cucina.it/avocado-le-proprieta-scientificamente-provate-gli-usi-e-i-segreti-che-non-ti-aspetti/
https://www.lacucinaitaliana.it/news/cucina/olio-di-avocado-in-cucina/